Scanner modulare per laser tracker e bracci di misura portatili

scanner modulare

L’Absolute Scanner AS1 è costruito su un’architettura hardware modulare innovativa che gli permette di funzionare come sensore 3D sia per un laser tracker che per un braccio di misura portatile, entrambi i quali possono agire come sistema di riferimento per i dati di scansione che l’AS1 acquisisce.

L’Absolute Arm è un sistema collaudato di riferimento che è ampiamente riconosciuto per la sua misura ad alta precisione in volumi di misura fino a 4,5 metri di diametro. Ciò è possibile grazie agli Encoder Assoluti brevettati integrati in ogni giunto articolato del braccio, che assicurano una precisione di posizione ineguagliabile.

In alternativa, il posizionatore assoluto AP21 consente all’AS1 di funzionare abbinato a un Leica Absolute Tracker AT960. Il dispositivo è dotato di un riflettore ad alta precisione che può essere seguito con esattezza dall’AT960 a una distanza fino a 30 metri.

Grazie al giunto cinematico, l’AS1 può essere montato sia con l’AP21 che con un Absolute Arm a 7 assi , con il semplice scatto di una sola leva di bloccaggio. E non è necessario alcun riallineamento quando si passa dall’uno all’altro: si può semplicemente collegarlo e continuare a misurare.

Da Hexagon scanner modulare e bracci di misura portatili

Questo concetto modulare ha un grande potenziale in termini di risparmio di tempo e di riduzione delle esigenze di investimento. Nell’ambiente di produzione automobilistico lo stesso modulo scanner AS1 può essere utilizzato, a seconda delle necessità, da un Absolute Arm impiegato per il controllo della qualità degli interni e da un AP21 e un Absolute Tracker nell’impianto pilota per la verifica di profili e giochi (flush & gap).

In un contesto aerospaziale, lo stesso modulo AS1 può essere utilizzato alternativamente per la scansione delle nervature all’interno della struttura dell’ala con un Absolute Arm e la superficie esterna dell’ala con un AP21 e un Absolute Tracker.

Il pieno potenziale dell’AS1 deve ancora essere svelato del tutto, ma una cosa è certa: il futuro è modulare.