Cuscinetti a sfere ibridi e speciali

CPM ha recentemente realizzato un cuscinetto speciale che ha permesso a un importante cliente attivo nel settore nella produzione di macchine per l’inscatolamento di conserve, di aumentarne la durata e migliorarne la scorrevolezza

Competenze, affidabilità e oltre mezzo secolo di storia alle spalle consolidano CPM tra le maggiori aziende italiane che progetta e costruisce cuscinetti a sfere ibridi e speciali in media ed elevata serie

Progettazione e produzione di cuscinetti volventi speciali in una gamma dimensionale compresa tra 10 millimetri di foro e 800 millimetri di diametro esterno: è di questo che i occupa da oltre mezzo secolo CPM, fondata nel 1967 e riconosciuta come punto di riferimento di settore, la cui attività viene svolta nel moderno e attrezzato stabilimento di Nova Milanese, alle porte di Milano, in provincia di Monza e Brianza, con il supporto di un organico composto da oltre 185 addetti.

«Il processo produttivo, dalla progettazione alla produzione, fino alla logistica del prodotto finito – conferma il Technical Manager, Lorenzo Santambrogio – si svolge completamente al nostro interno, con il vantaggio di poter costantemente monitorare la qualità dei cuscinetti prodotti e di offrire un servizio all’altezza delle aspettative più elevate».

cpm
Lorenzo Santambrogio, Technical Manager presso la CPM di Nova Milanese (MB)

L’azienda dispone infatti di una struttura operativa che consta di cinque capannoni, per un totale di 20.000 mq. di superficie produttiva (di cui 10.000 coperti), nei quali sono dislocati i vari reparti nei quali vengono svolte le operazioni di tornitura, rettifica, lappatura e assemblaggio.

«Anche il trattamento termico – aggiunge Santambrogio – una delle fasi fondamentali del ciclo produttivo, viene eseguito internamente da Carbotempra, azienda di proprietà di CPM, dotata di performanti linee automatizzate e di forni specifici di ultima generazione ad alte prestazioni e con un basso impatto ambientale, dedicati esclusivamente ai cuscinetti. Questo ci permette una gestione ottimale e ancora più rigorosa delle tempistiche di commessa dei vari progetti, nonché di una più accurata attenzione alla qualità di processo».

Qualità made in Italy esportata in tutto il mondo

Ogni progetto viene seguito in CPM direttamente dall’ufficio tecnico, collaborando con il cliente fin dalle prime fasi di sviluppo del prodotto, mettendo a disposizione il proprio elevato know-how, maturato in oltre 50 anni di esperienza. L’azienda possiede tutte le certificazioni primarie quali: ISO 9001, IATF 16949, ISO 45001 e ISO 14001; la produzione viene realizzata rigorosamente in Italia e molteplici sono i settori d’impiego: dalle trasmissioni di potenza, al tessile, dal medicale all’alimentare, tanto per citarne i principali, prevalenti e storici, oltre al più recente ma non meno importante comparto del biking (con applicazioni nel segmento amatoriale e in quello professionistico).

«L’adozione e lo sviluppo al nostro interno della Lean Production – sottolinea Santambrogio – rappresenta un ulteriore punto fondamentale per essere perfettamente aderenti e coerenti con il nostro claim aziendale, ovvero, “your needs… our actions”. Ciò con il preciso obiettivo di riuscire a soddisfare al meglio le esigenze del cliente, con soluzioni ad hoc espressamente studiate e sviluppate secondo precisi requisiti prestazionali».

Produrre localmente e pensare globalmente risiede nel Dna dell’azienda e rappresenta il valore aggiunto che l’ha portata a una costante e significativa crescita, continuando fermamente a credere nella qualità di un prodotto made in Italy oggi esportato in tutto il mondo. Qualità che si ritrova in ognuno dei quasi 4 milioni di cuscinetti speciali che ogni anno vengono realizzati negli stabilimenti di Nova Milanese, destinati al mercato nazionale e internazionale.

Più durata, più scorrevolezza

Tra i numerosi progetti sviluppati da CPM spicca tra i più recenti anche quello riguardante la realizzazione di un cuscinetto richiesto da un importante cliente attivo nel settore nella produzione di macchine per l’inscatolamento di conserve.

«La richiesta di un’esecuzione custom – spiega Santambrogio – nasce dall’esigenza di questo nostro importante cliente di voler incrementare la durata dell’applicazione raggiunta impiegando cuscinetti standard. Oltre a questa necessità, un’altra caratteristica decisiva per questo tipo di applicazione riguardava un’attenzione particolare alla scorrevolezza del cuscinetto stesso».

L’ufficio tecnico di CPM in risposta a queste richieste ha quindi studiato una soluzione speciale di cuscinetto di elevata precisione, obliquo a due corone di sfere “ibrido”, ossia realizzato in acciaio inox con corpi volventi in ceramica e lubrificazione “for life”.

«Tutte le caratteristiche costruttive – conferma Santambrogio – sono state finalizzate ad aumentarne la vita e a ridurre la coppia di rotolamento e, quindi, migliorare la scorrevolezza del cuscinetto, caratteristica fondamentale nell’impiego».

È così stato ottimizzato ogni singolo elemento del cuscinetto, dalla geometria delle piste alla tipologia di gabbia, dal profilo dello schermo al grasso di tipo alimentare fino all’ottimizzazione del gioco assiale. Il primo aspetto legato alla geometria delle piste è un parametro fondamentale per il miglioramento della vita del cuscinetto.

«Quest’ultima peculiarità – conclude il Technical Manager di CPM, Lorenzo Santambrogio – è molto importante in quanto, nello speciale impiego, il cuscinetto lavora a ciclo continuo. Pertanto, il prolungamento degli intervalli di manutenzione è fondamentale per garantire l’elevata produzione».

Dopo una fase iniziale di test eseguiti con successo, il cuscinetto è quindi entrato in servizio con piena soddisfazione da parte del cliente finale.