Un unico parco macchine per due aziende (in una)

Contoterzista e, allo stesso tempo, produttore di attrezzature da cucina da esterni a marchio proprio. Questo è il business (e la sfida) di Lisa Srl nel quale viene in aiuto la versatilità permessa dalle tecnologie Salvagnini.

Nascere produttori di attrezzature da cucina in conto terzi per poi scoprire i vantaggi di una propria linea di prodotti. Questa è la storia di Lisa Srl azienda specializzata in lavorazioni lamiera, conto terzi e non, con sede a Pescara. Una storia di successo che ha come denominatore comune la qualità dei prodotti, resa possibile da un lato dalla perizia delle maestranze e dall’altro da macchinari di ultima generazione in grado di adattarsi tanto a una produzione su larga scala quanto a quella di pezzi singoli.

Tra questi spiccano due laser a fibra e una pannellatrice Salvagnini. «Lisa srl è un’azienda dalla doppia anima – racconta Giovanni Trave, titolare. Da un lato è un contoterzista specializzato nella lavorazione di particolari in ferro e alluminio per i quali segue tutte le fasi produttive: taglio, piegatura, saldatura e imballaggio. In questo ambito vanta una particolare expertise nel mondo degli arredi da cucina.

Al contempo Lisa è anche un produttore con una propria linea di prodotti riguardanti il mondo della cucina da esterni». Quest’ultimo business è presente in Lisa da 3 anni ma ha già dato i suoi frutti: «La produzione di barbecue e di cucine da esterni targate Lisa è stata accolta con entusiasmo dal mercato – procede Trave – tant’è che ad oggi genera il 40% del nostro fatturato». L’ascesa dei prodotti a marchio Lisa non frena comunque le lavorazioni conto terzi che, spinte dalla crescente richiesta del mercato, sono in costante crescita. «In sostanza abbiamo due aziende all’interno della stessa impresa – dichiara Trave.

La pannellatrice P4 ha permesso a Lisa un vero salto di qualità incrementando produttività e ripetibilità nella realizzazione di pannelli e scatolati

Se questo, lato ufficio tecnico, è stato risolto dedicando alcune persone al mondo del conto terzi e altre al reparto R&D che segue i prodotti targati Lisa, non è stato altrettanto semplice per il parco macchine: anche per questo ci siamo dovuti dotare di tecnologie in grado di adattarsi a entrambe le produzioni».

 

di Simone Franza