ILIAS Conference torna in Italia, a Bologna dall’8 al 9 settembre

ILIAS Conference

ILIAS Conference, il principale appuntamento internazionale itinerante dedicato alle tecnologie per l’apprendimento a distanza, sceglie Bologna per l’edizione del 2022. Nel centro congressi di FICO, l’8 e il 9 settembre, si incontreranno i professionisti dell’e-learning più avanzato per due giorni di approfondimento sulle tecnologie per la formazione.

L’importanza dei sistemi evoluti di apprendimento a distanza

Scuola, università, aziende, Pubblica Amministrazione richiedono tecniche e professionalità specifiche per adeguare i moduli formativi al mercato globale, alla scelta multilingue, alle possibilità consentite da intelligenza artificiale, realtà aumentata, telepresenza, tutela della privacy e analisi dei dati.

Le piattaforme tecnologiche open-source come ILIAS consentono la più alta personalizzazione delle funzionalità, sviluppando soluzioni affidabili e adeguate ad ogni livello, dalle comunicazioni strategiche militari alla formazione scolastica passando per il training tecnico sull’utilizzo delle macchine automatiche, e così via.

Sono attesi a Bologna i protagonisti del settore per un confronto professionale di alto profilo partendo appunto da Realtà Virtuale, Neuroscienze, Data Analysis, Coaching, Machine Learning. A questi interventi si aggiungono dimostrazioni sull’utilizzo di e-learning di algoritmi, software e soluzioni in grado di integrare, Realtà Aumentata, gamification, protezione dei dati e abbattimento delle barriere (linguistiche, culturali, di genere, disabilità), con esperienze chiave realizzate e applicate soprattutto in Germania e Nord Europa.

Rendere l’e-learning inclusivo 

C’è poi il tema della sovranità digitale, legata soprattutto all’analisi e alla raccolta dei dati delle piattaforme tecnologiche. Oggi tutta la comunicazione digitale europea passa da “nodi” soprattutto americani come Google o Amazon solo per fare un esempio, e l’Europa ha bisogno di tutelare maggiormente i dati relativi alle abitudini di vita, di consumo e di relazione dei suoi cittadini, senza che vengano dispersi in altre realtà geopolitiche e/o utilizzati per scopi indefiniti oppure non concordati.