Flussimetro Serie FLUX, monitora il consumo di aria e le perdite

Metal Work ha da poco presentato il nuovo flussimetro Serie FLUX nelle taglie 1 e 2. Si tratta di un dispositivo utilizzabile per misurare la portata di aria compressa in varie zone di un impianto pneumatico, per rilevare le perdite e monitorare i consumi.

Le nuove versioni misurano portate da 2.000 Nl/min (FLUX 1) e da 4.000 Nl/min (FLUX 2). Sono costituite da un robusto corpo in alluminio anodizzato con filetti d’ingresso e uscita da G ½” (FLUX 1) e G 1” (FLUX2), sul quale è montata l’elettronica per la misurazione ed il controllo. All’ingresso è montato un dispositivo di linearizzazione del flusso che garantisce un’ottima precisione di misura. Possono essere montati con qualsiasi orientamento ed è possibile ruotare lo schermo di 90° 180° e 270° in tal modo la lettura dei dati risulta essere sempre comoda. I flussimetri FLUX 1 e 2 possono essere utilizzati singolarmente o inseriti in un gruppo di trattamento aria della Serie Syntesi.

Flussimetro con trasduttore di pressione e temperatura

I nuovi FLUX sono disponibili nelle versioni con o senza display, sempre con connettore M12 per l’alimentazione e la gestione dei segnali. I dispositivi possono essere alimentati con tensione variabile tra 12 VDC (-10%) e 24 VDC (+30%). Le versioni con display dispongono anche di un trasduttore di pressione e temperatura che, grazie all’algoritmo implementato nel software del dispositivo, consente di minimizzare l’errore di misura all’interno del range di temperatura indicato a catalogo. Tutte le versioni hanno un grado di protezione IP65.

Su display vengono visualizzati i valori di portata, pressione, temperatura oltre ai grafici delle grandezze istantanee e cumulate. Viene inoltre calcolato e visualizzato il valore di potenza elettrica utilizzata per produrre il flusso misurato.

Dal punto di vista della comunicazione sono disponibili un’uscita digitale PNP – configurabile sul valore di portata, di pressione o di consumo totale – ed un’uscita analogica settabile in tensione (0-10 VDC) o in corrente (4-20 mA). Sono disponibili anche versioni con interfaccia IO-Link con caratteristiche analoghe. Anche i FLUX 1 e 2 possono quindi essere utilizzati come flussimetro, flussostato, manometro o pressostato.