Camera di Commercio di Cuneo, al varo misure anticrisi

L’attuale situazione economica, che dopo l’emergenza pandemica è oggi alle prese con forti tensioni politiche internazionali, eccezionali rincari energetici e conseguenti aumenti nei prezzi delle materie prime, ha determinato una significativa ripresa dell’inflazione, con crescenti difficoltà finanziarie delle imprese, in particolar modo di quelle meno strutturate e capitalizzate.

L’iniziativa

Con il “Voucher a sostegno della gestione finanziaria di impresa – anno 2022” la Camera di commercio di Cuneo intende dare un sostegno alle imprese per prevenire situazioni di crisi finanziaria.

In particolare, l’avviso prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto. I fondi a disposizione ammontano complessivamente a € 260.000.

Soggetti ammissibili

Sono ammissibili le imprese che presentino, fra l’altro, i seguenti requisiti: sede legale e/o unità locali cui è riferita l’attività oggetto di contributo in provincia di Cuneo; fatturato anno 2021 fino a € 500.000; aver registrato incrementi delle spese energetiche su base annua pari o superiori al 300%; essere attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese. Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo.

Entità

Il contributo camerale che può essere concesso a ciascuna impresa è pari al 2,5% del valore del finanziamento erogato dal 01/07/2022 al 31/12/2022 da Istituti di credito o da Confidi, con esclusione delle operazioni di rinegoziazione di mutui. La percentuale di contributo è elevata al 3,5% nel caso di linee di finanziamento specifiche per fronteggiare i rincari energetici.

Importi

Importo minimo del finanziamento: € 10.000. Contributo massimo riconoscibile per impresa: € 2.000.

Scadenza: ore 12 del 31 marzo 2023, salvo esaurimento fondi.

Per saperne di più CLICCA QUI.

 

A cura di Simone Finotti