Autorizzazione a rischio

Condividi

Edicola web

L’avvocato generale alla Corte di Giustizia dell’Unione europea, Giovanni Pitruzzella, ha proposto di annullare l’autorizzazione giĂ  rilasciata al CTACSub nel dicembre 2020 per taluni usi del triossido di cromo.

La vicenda dell’autorizzazione al CTACSub è nota, tuttavia, prima di segnalare e commentare la piĂą recente novitĂ  giova richiamarne due eventi cruciali .

Il 23 dicembre 2020 è stata pubblicata nella GU dell’Unione europea la «Decisione di esecuzione C (2020) 8797, del 18 dicembre 2020, che concede un’autorizzazione parziale per taluni usi del triossido di cromo» al consorzio di sette imprese denominato CTACSub.

L’autorizzazione riguarda cinque usi:
Uso 1. Formulazione
Uso 2. Cromatura funzionale
Uso 4. Trattamento superficiale per applicazioni nell’industria aeronautica e aerospaziale (…)
Uso 5. Trattamento superficiale per vari settori industriali (…)
Uso 6. Passivazione dell’acciaio stagnato

Il 5 marzo 2021 il Parlamento europeo (d’ora in avanti solo Parlamento) ha citato in giudizio la Commissione europea (Commissione) chiedendo l’annullamento della decisione di autorizzazione (Causa C-144/21).

1. Il parere dell’avvocato generale

La novità è che il 27 ottobre 2022 è stato pubblicato2 il parere dell’avvocato generale (avvocato) Giovanni Pitruzzella relativo alla Causa C-144/21. Il parere si conclude con la proposta alla Corte (i) di annullare l’autorizzazione già rilasciata al CTACSub per gli usi 2, 4 e 5 e (ii) di mantenerne gli effetti fino a quando la Commissione non si sarà nuovamente pronunciata sulla domanda di autorizzazione.

Il parere dell’avvocato è un lungo e dettagliato documento articolato in ben 199 paragrafi di analisi: del contesto normativo; dei fatti all’origine della controversia; della decisione impugnata dal Parlamento; delle conclusioni delle parti e del ricorso. Quest’ultimo punto viene sviluppato riportando e commentando prima gli argomenti delle parti in causa e poi effettuandone l’analisi giuridica.

In attesa della sentenza della Corte, abbiamo analizzato, paragrafo per paragrafo, il parere dell’avvocato e abbiamo concluso che è un capzioso esercizio retorico del tutto inconsistente e qui spieghiamo il perché, mettendo in evidenza, per ragioni di spazio, solo alcune delle criticità riscontrate.

Precisiamo che non abbiamo potuto consultare il ricorso originale completo del Parlamento e che per semplicità di trattazione faremo riferimento all’Uso 2 – Cromatura funzionale.

Salvo diversa indicazione, nel testo seguente il corsivo tra virgolette è una citazione del parere dell’avvocato.

Ricordiamo che la documentazione allegata alla domanda di autorizzazione presentata dal CTACSub è stata elaborata del consorzio CTAC.

Ricordiamo, infine, che Ecometal, in veste di consulente accreditato di uno dei membri del CTAC, ha partecipato a tutte le riunioni, fornendo il proprio contributo di informazioni e dati. Abbiamo pertanto completa conoscenza della materia.

 

Articoli correlati

Industria meccanica, le previsioni per il 2024

Portafoglio ordini ristretto e fatturati in calo: è lo scenario che metà delle imprese dell’industria meccanica associate ad ANIMA Confindustria prevede per