Centro di lavoro a 3 assi VMX42i, la macchina Hurco più diffusa nel mondo

Condividi

Il centro di lavoro a 3 assi VMX42i, per le sue alte prestazioni e l’elevata ergonomia, risulta la macchina Hurco più diffusa nel mondo.

Indicata sia per la lavorazione di pezzi meccanici che di stampi, VMX42i offre elevata capacità di asportazione in fase di sgrossatura e massima dinamica nelle operazioni di finitura.

Le robuste strutture in ghisa di alta qualità le conferiscono rigidità sia statica sia dinamica, caratteristiche necessarie per assicurare precisione in lavorazione e stabilità nel tempo.

La macchina integra moderne soluzioni software, elettroniche e meccaniche per garantire all’utilizzatore la produttività e la flessibilità richiesta dalle numerose tipologie di lavorazione.

Il modello VMX42i è dotato di 3 assi indipendenti le cui corse assi X – Y – Z sono rispettivamente 1.070 – 610 – 610 mm, mentre le dimensioni della tavola porta-pezzo sono di 1.270 mm x 610 mm con un carico massimo ammesso di 1.750 Kg.

Il potente mandrino ad alte prestazioni, con attacco ISO 40 tipo Big Plus, eroga una velocità massima di 12.000 giri/min. e 238 Nm di coppia massima con “soli” 18 Kw di potenza, grazie all’utilizzo di uno speciale motore con doppio avvolgimento.

Il sistema di cambio utensili automatico è costituito da un magazzino con capienza di 30 oppure 40 utensili.

Centro di lavoro VMX42i con controllo numerico proprietario Hurco

Il vero differenziatore che rende conveniente l’utilizzo del centro di lavoro VMX42i è il Controllo Numerico Hurco proprietario, ineguagliato per facilità d’uso e velocità di programmazione a bordo macchina per la produzione di pezzi singoli o di piccoli lotti, le cui forme e geometrie possono variare fortemente.

Il controllo numerico Hurco è l’unico sul mercato che offre all’operatore i benefici di utilizzare due monitor touch-screen interattivi e dedicati: uno per la programmazione e uno per la grafica.

Ciò che distingue il controllo Hurco è la massima versatilità nella programmazione :

  • Linguaggio Conversazionale Hurco
  • Linguaggio ISO Standard, con la possibilità di editing e compatibilità con codici ISO tipo Fanuc
  • Unione di parti di programma Conversazionali con parti ISO
  • Importazione file DXF
  • Importazione Modelli Solidi 3D

Articoli correlati

Fresatura: al via il nuovo corso PoliMill

Scopri come usare al meglio gli strumenti digitali per progettare il ciclo di fresatura grazie al corso PoliMill Digital Machining, che si svolgerà

Pezzi complessi al primo colpo? Si può fare!

Come sviluppare un ciclo completo di fabbricazione di un componente fresato a 5 assi (A-Arm del team Dynamis PRC, https://www.dynamisprc.com) È il titolo del