Digitalizzazione e sostenibilità, cascata di bandi

Condividi

sostenibilità

Chi ha detto che la digitalizzazione “faccia a pugni” con la sostenibilità? L’Ecosistema NODES-Nord Ovest Digitale E Sostenibile, finanziato dal MUR attraverso i fondi del PNRR, dimostra tutt’altro e ha pubblicato i primi bandi a cascata per le imprese per sostenere le loro attività di ricerca e innovazione con una dotazione di 35.5 milioni di euro.

L’Ecosistema NODES-Nord Ovest Digitale E Sostenibile è uno degli undici Ecosistemi dell’Innovazione che il MUR ha selezionato al fine di supportare la crescita sostenibile e inclusiva dei territori di riferimento in quella che viene identificata come la doppia transizione (digitale ed ecologica). Nello specifico, i territori di riferimento di NODES sono: Piemonte, Valle d’Aosta e le province di Pavia, Como, Varese.

L’obiettivo del progetto, che si concluderà in tre anni, è lo sviluppo di filiere di ricerca e industriali in sette ambiti legati alla vocazione imprenditoriale del territorio: Industria 4.0 per la mobilità sostenibile e l’aerospazio, Sostenibilità industriale e green technology, Industria del turismo e cultura, Montagna digitale e sostenibile, Industria della salute e silver economy, Agroindustria primaria e secondaria.

L’Ecosistema NODES è organizzato in sette spoke, uno per ogni ambito, coordinati dalle università partner del progetto: Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi dell’Insubria, Università degli Studi di Pavia, Università della Valle D’Aosta e Università di Scienze Gastronomiche. In questo contesto, ogni spoke attiva dei bandi a cascata per ampliare le ricadute del progetto e coinvolgere nuovi soggetti.

Suddivisione e scadenze degli incentivi

Sono 35.5 milioni di euro i primi fondi dedicati ai bandi a cascata per le imprese per sostenere le loro attività di ricerca e innovazione:
25.3 milioni di euro sono i fondi per progetti di ricerca e sviluppo presentati dalle imprese – anche in collaborazione – del territorio Nord-Ovest (bandi Linea A), di cui 15.5 milioni destinati alle imprese del Mezzogiorno (bandi Linea A – Mezzogiorno);
10.2 milioni di euro i fondi per facilitare l’accesso delle startup e Pmi a servizi di supporto rivolti a promuovere investimenti strategici in attività di innovazione di prodotti, servizi e/o processi e ad accelerare lo sviluppo delle imprese innovative (bandi Linea B).

A questi fondi si aggiungono più di 2 milioni di euro per formare nuovi talenti attraverso il Dottorato di ricerca in Ottica Industriale con percorsi di inserimento nel mondo produttivo e 5.8 milioni di euro per sostenere progetti di “Proof of Concept” (PoC) proposti da ricercatori che intendono valorizzare i risultati dei propri studi verso lo sfruttamento commerciale, favorendone il trasferimento alle imprese e la costituzione di nuove realtà imprenditoriali.

Si tratta di contributi a fondo perduto.

I bandi Linea A e Linea B hanno come prima finestra di apertura: 12 aprile – 16 giugno 2023. E’ prevista una seconda finestra: 1 settembre – 31 ottobre 2023.

I bandi Linea A – Mezzogiorno hanno come prima finestra di apertura: 15 maggio – 4 settembre 2023.

Articoli correlati

L’attrito

In generale l’attrito è uno di quei grandi fenomeni con i quali chiunque, nel campo dell’asportazione di truciolo, si vede