Rivendita e personalizzazione per tecnologia in movimento

Condividi

rivendita e personalizzazione per tecnologia in movimento

Una realtà da quasi cinquant’anni sul mercato, che ha saputo evolvere ed è tuttora in profonda e importante trasformazione. Questo, in estrema sintesi, è il ritratto di Melucci Technologies.

Nata nel 1974, per iniziativa dei fratelli Melucci, l’azienda si contraddistingue, inizialmente, per un’attività di tipo artigianale, dedicata alla produzione di parti meccaniche.  

Successivamente l’azienda si trasforma da piccola realtà artigiana a vera e propria azienda meccanica, specializzata soprattutto nel servizio di riparazione di impianti e macchinari industriali. Dopo un secondo cambio di sede, inizia il processo di sviluppo che porta Melucci Technologies ad assumere le caratteristiche attuali.

Nel 2008 Melucci Technologies entra nel Gruppo Scaglia, realtà che fornisce soluzioni e componenti per la trasmissione del moto in diverse parti del mondo, con filiali in Europa e Asia.

«Sin dalle origini, uno dei punti di forza dell’azienda è stata la capacità di rivendita locale», racconta Claudio Cerri, general manager di Melucci Technologies. «L’azienda si è imposta come un rivenditore localmente molto conosciuto, presente e attivo nel settore dei prodotti industriali.  

Per anni ha lavorato in sinergia con l’ufficio acquisti di società locali, ma, nel tempo, il mercato è cambiato. Oggi i grandi gruppi industriali con cui lavoriamo tendono un po’ a evitare la rivendita locale, soprattutto per motivi legati al supporto logistico e di servizio. Di conseguenza è cambiato il modo di lavorare. Nel 2019 abbiamo chiuso la vendita al banco e abbiamo puntato, in sinergia con il nostro customer service, su un servizio di vendita espressa in cui il cliente in 24 – 48 ore può ordinare e reperire il materiale ricevendolo direttamente, tramite corriere.     

Attualmente Melucci Technologies si distingue per la logistica, per l’ampio magazzino con prodotti subito disponibili, per il servizio pre-vendita e post-vendita, per le competenze tecniche, per la presenza capillare sul territorio». Tra i progetti in corso, che consentiranno all’azienda romagnola di crescere ulteriormente, c’è quello di diventare il competence center a livello europeo nell’area dei prodotti del settore lineare.

Essere parte di una grande realtà

Entrare nel Gruppo Scaglia ha significato, per Melucci Technologies, divenire parte di una grande realtà, che impiega 1.200 persone e ha un fatturato consolidato di 250 milioni.

Nato nel 1838 con la progettazione, lo sviluppo e la produzione di componenti per l’industria tessile, il Gruppo Scaglia nel tempo è cresciuto estendendo le proprie competenze al settore delle trasmissioni meccaniche.

«Essere parte del Gruppo Scaglia significa appartenere a una realtà importante, composta da una serie di aziende con cui interagiamo, ottimizzando le nostre attività sul mercato e valorizzando diversi canali», afferma Cerri.

Accanto a Scaglia, che produce accessori per macchine tessili, il Gruppo comprende SIT, attiva nel settore del power transmission; Elatech, specializzata in cinghie in poliuretano; Indeva, che realizza dispositivi intelligenti per la manipolazione e soluzioni di lean manufacturing. Infine, SIT Automation si occupa di soluzioni di automazione e meccatronica. Oggi il Gruppo è gestito dalla quarta generazione della famiglia Scaglia.

«Quando Melucci Technologies è entrata nel Gruppo nel 2008 era agente e distributore locale per la Romagna», puntualizza Cerri. «Dal 2019 si è voluto trasformare l’azienda da distributore locale a distributore nazionale ed europeo con marchi di primaria importanza nel settore della trasmissione del moto lineare. Melucci Technologies propone anche i propri prodotti con il brand MTECH, dedicati alla movimentazione lineare».

Tra i prodotti della gamma MTECH rientrano guide lineari a ricircolo di sfere o rulli, guide miniaturizzate, viti a ricircolo di sfere rullate o rettificate complete dei relativi accessori come i supporti di estremità per le viti e le ghiere di precisione, cremagliere e pignoni di precisione, moduli lineari KK, assi lineari KK, alberi temprati, rettificati e cromati, manicotti con i relativi supporti, riduttori epicicloidali di precisione. La gamma di prodotti è progettata per proporre soluzioni complete nel dimensionamento dell’asse lineare.

«Diventare linear motion specialist a livello europeo è il nostro obiettivo», ribadisce Cerri. «Per questo stiamo incrementando la nostra rete di vendita. Per l’Italia abbiamo un direttore vendite che segue tutta la Penisola, un area manager in Lombardia, ma dobbiamo incrementare la nostra presenza anche in altre regioni. Operiamo con agenti su vari territori, soprattutto in Toscana, Umbria e Centro Sud e con distributori locali. Agli OEM, uno dei nostri focus principali, vendiamo in modo diretto. La gamma di prodotti da noi distribuita è ampia e copre tutte le esigenze della movimentazione lineare.    

Grazie al nostro personale tecnico, commerciale, ai nostri application engineer, e alle loro competenze siamo in grado di proporre la soluzione più adatta alla tipologia di applicazione, di macchina e di utilizzo.

Costruire la soluzione completa, in grado di soddisfare le necessità del cliente, è tra i nostri obiettivi principali. Il secondo obiettivo è quello di porci come unico partner e referente per il cliente, aumentando anche la fidelizzazione».

Potenziare logistica e assistenza tecnica

Attualmente una parte del fatturato di Melucci Technologies deriva dalle forniture industriali, un’altra parte proviene dai prodotti personalizzati, a disegno, il rimanente dalla movimentazione lineare.

«Vogliamo migliorare ulteriormente la logistica e l’assistenza tecnica», dichiara Cerri. «Per questo abbiamo creato un Linear Center con macchine automatiche per il taglio, guide, barre, viti, una macchina per rettificare e consentire l’assemblaggio e la giunzione delle guide, una macchina per l’esecuzione degli smussi, sulle guide stesse. Cinque magazzini verticali da 5 tonnellate a cassetto permettono un controllo e una gestione del materiale in ingresso e in uscita preciso e puntuale.

Stiamo anche implementando un nuovo centro di lavorazione meccanica che contempla due torni automatici con il caricabarre, una pressa per la raddrizzatura delle viti e una macchina per il rinvenimento. Quindi siamo in grado di proporre un prodotto finito, personalizzato, lavorato a disegno facendo leva su competenze specifiche garantendo flessibilità, puntualità e precisione nell’esecuzione.

Per questo ci avvaliamo di fornitori in grado di contribuire a tutto questo con flessibilità e velocità. Puntiamo su servizio e consegne veloci. La nostra unità produttiva di Rimini, in cui sono svolte molte lavorazioni è un plus che ci permetterà di incrementare il nostro portfolio clienti».   

Melucci Technologies può contare anche su una presenza internazionale, grazie alle filiali del gruppo presenti  in Europa  (in  Spagna, Francia, Germania e Svizzera) e una rete di agenti attivi in UK, Paesi Bassi, Austria,  Polonia, Repubblica Ceca, Est Europa. Ci sono anche uffici in Cina, in India e in America.

Melucci Technologies sta portando avanti anche un’attività di marketing e comunicazione focalizzata sulla presenza dell’azienda a livello fieristico in Italia e in Europa. «Abbiamo partecipato a Mecspe e stiamo svolgendo attività di advertising su riviste specializzate, attività di promozione sui social e proponiamo newsletter mensili dedicate ai nostri prodotti», precisa Cerri. «Grazie a un accordo con Cadenas diamo la possibilità ai nostri clienti di scaricare disegni tridimensionali da integrare nei progetti. Si tratta di un plus molto importante».

Con l’obiettivo di diventare sempre più un punto di riferimento, per la movimentazione lineare sia in Italia sia all’estero, per il futuro Melucci Technologies prevede di far crescere la propria rete di vendita e la propria rete di distributori. Continuerà anche l’impegno per l’ampliamento del magazzino e del centro di lavorazioni meccaniche e in direzione di un ulteriore miglioramento dei servizi e delle attività di marketing. Proseguirà anche l’ampliamento della gamma MTECH.

Da segnalare è anche il brand CPC, riguardante guide lineari, motori lineari, cobot di cui siamo distributori esclusivi per l’Italia. 

Una nuova tipologia di riduttore epicicloidale

Tra i prodotti della gamma, da segnalare in particolare il riduttore epicicloidale MTECH.

Il riduttore epicicloidale MTECH con cremagliera è una soluzione strategica per Melucci Technologies, perché è sempre più ricercata e richiesta dai clienti in alternativa alle viti a ricircolo di sfere.

Riduttore epicicloidale MTECH serie MTL

«Il mercato sta andando in quella direzione perché è sempre più richiesta una maggiore produttività nelle macchine, maggiore velocità, precisione e dinamicità», spiega Claudio Cerri. «La nostra gamma di riduttori epicicloidali comprende riduttori di precisione che vanno dalla serie economica, entry level, per applicazioni più semplici, a riduttori con precisioni estremamente elevate. L’abbinamento applicativo cremagliera, pignone e riduttore è uno dei focus principali sul quale stiamo puntando».

Queste sono le caratteristiche dei riduttori epicicloidali MTECH:

  • Flangia di adattamento a motore
  • Gioco angolare ridotto
  • Calettamento del pignone a caldo o a freddo
  • Dimensionamento e verifica tecnico- applicativa
  • Intercambiabilità con altri produttori
  • Prezzo competitivo

Articoli correlati

Il grano abrasivo: amico o nemico?

Una piccola particella, dura, con forma irregolare. Talvolta con spigoli affilati. Chi è? Il grano abrasivo. Il grano abrasivo è

Nuove frontiere: l’hard turning

L’hard turning, nota anche come tornitura dura, nasce proprio dalla necessità di lavorare materiali quali gli acciai temprati, o comunque

semar

Semar | Evolversi diversificando

Specializzata in tornitura e rettifica di componenti meccanici e sottoassiemi complessi, Semar ha come attività principale la produzione conto terzi