Contratti di Sviluppo: nuovo bando ministeriale

Condividi

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha aperto un nuovo bando dedicato ai “Contratti di Sviluppo”, con fondi per sostenere i programmi industriali delle filiere produttive strategiche situate nelle regioni del Centro-Nord del paese e una dotazione di 391.817.627,41 di euro.

La misura, accessibile fino al 23 ottobre, dà continuità allo sportello “Competitività e resilienza delle filiere produttive”, attivato nel 2022 con risorse PNRR.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste le imprese di qualsiasi dimensione che presentino programmi industriali comprendenti progetti di investimento produttivo e progetti di ricerca e sviluppo.

Gli investimenti devono essere realizzati nelle aree del territorio nazionale diverse da quelle classificate quali “zone a” nell’ambito della Carta degli aiuti di Stato a finalità regionale vigente.

I programmi potranno essere attuati da più imprese operanti nella filiera di riferimento, oppure da una sola impresa, a condizione che il programma di sviluppo presenti forti elementi di integrazione con la filiera di appartenenza.

I progetti finanziabili riguardano, tra le tante previste, anche le filiere produttive di aerospazio e aeronautica, metallo ed elettromeccanica, gomma e plastica. I programmi devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 20 milioni di euro e avere una durata non superiore a 36 mesi.

Le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto impianti (per gli investimenti produttivi) e di contributo diretto alla spesa (per i progetti di ricerca e sviluppo), con l’esclusione del finanziamento agevolato.

Come si accede all’incentivo?

Le imprese devono presentare domanda telematica sulla piattaforma predisposta da Invitalia ed è prevista la formazione di una graduatoria per la determinazione dell’ordine di avvio all’istruttoria, basata su l’innovatività del programma di sviluppo, sull’impatto occupazionale connesso al programma realizzato e sul coinvolgimento di piccole e medie imprese.

Tutti dettagli sul sito ministeriale: https://www.mimit.gov.it/it/incentivi/contratti-di-sviluppo-nuovo-sportello-filiere-produttive.

Articoli correlati

Fresatura: al via il nuovo corso PoliMill

Scopri come usare al meglio gli strumenti digitali per progettare il ciclo di fresatura grazie al corso PoliMill Digital Machining, che si svolgerà