Un servizio stampa 3D potenziato

Condividi

Edicola web

un servizio stampa 3d potenziato

igus potenzia il servizio di stampa 3D: oggi è possibile calcolare online la durata d’esercizio dei singoli materiali

Conoscere in anticipo la durata d’esercizio stimata di un componente stampato in 3D aiuta a scegliere il giusto materiale in cui realizzarlo. Per questo motivo igus, lo specialista delle motion plastics, ha potenziato il servizio di stampa 3D con una nuova funzione. Oltre al calcolo istantaneo del prezzo e all’analisi di fattibilità, gli utenti oggi possono stimare online la durata d’esercizio prevista per i singoli particolari personalizzati da realizzare tramite produzione additiva. Ciò agevolerà la scelta del giusto materiale. Dopo averlo identificato, sarà sufficiente caricare il file STEP o STL e ordinare il pezzo, che verrà spedito entro tre giorni.

igus potenzia il servizio di stampa 3D

Mettendo a fattor comune l’esperienza trentennale nella formulazione di materie plastiche ad alte prestazioni e la produzione di cuscinetti tramite stampaggio a iniezione, da tempo igus offre un servizio di stampa 3D online per la realizzazione di componenti resistenti all’usura, al di fuori della gamma standard. Dai singoli pezzi a piccole quantità, igus può stampare i componenti e consegnarli in tre giorni. Per fare ciò, è possibile scegliere tra diversi processi e un’ampia gamma di materiali: gli stampi realizzati con “rapid tooling” possono essere utilizzati per la produzione con filamento, polvere di sinterizzazione laser o resina liquida. Il servizio di stampa 3D online è molto semplice; gli utenti caricano il file STEP o STL del loro prodotto sul sito, dove vengono visualizzate le varie opzioni di produzione, i materiali adatti e le finiture proposte. Il tool online fornisce in tempo reale anche informazioni su costi, fattibilità e tempi di consegna. “A queste informazioni oggi abbiamo aggiunto il calcolo della durata d’esercizio che facilita ulteriormente agli utenti l’utilizzo del nostro servizio di stampa,” spiega Tom Krause, responsabile della Business Unit Additive Manufacturing presso igus GmbH. Ma come funziona il calcolo? “Tutto ciò che gli utenti devono fare è selezionare la superficie di scorrimento del pezzo e inserire alcuni parametri di applicazione. Il servizio di stampa 3D calcola quindi automaticamente una stima della durata d’esercizio,” spiega Krause.

Il laboratorio igus: 11.000 test su 450 banchi di prova

I dati che alimentano i vari calcolatori di durata forniti da igus provengono dagli innumerevoli test effettuati nel laboratorio interno a Colonia, dove l’azienda sviluppa nuove materie plastiche e nuovi prodotti. Ogni anno qui vengono eseguiti 11.000 test di abrasione su 450 banchi di prova. I test dimostrano che i pezzi stampati in 3D con i materiali iglidur assicurano prestazioni molto competitive rispetto a componenti lavorati da macchina o realizzati tramite stampaggio a iniezione con altre tipologie di materie plastiche, con risultati – in termini di durata – da 10 a 50 volte migliori. Tra gli oltre 50 materiali iglidur messi a punto da igus per lo stampaggio a iniezione, i quattro materiali per la sinterizzazione laser, i dieci tribofilamenti e la nuova resina per la stampa 3D iglidur i3000, l’utente può sicuramente trovare la soluzione più adatta per la produzione di particolari destinati a qualsiasi settore, con la garanzia di alta resistenza all’usura e il vantaggio dell’assenza di lubrificazione.

Articoli correlati

metallo

Stampa 3D rapida con metallo liquido

I ricercatori del MIT hanno sviluppato una tecnica di produzione additiva in grado di stampare rapidamente con metallo liquido, realizzando