Weaream, Ridix e Trumpf insieme per l’Additive Manufacturing del Metallo 

Condividi

Edicola web

Edicola web

Edicola web

Edicola web

additive manufacturing

Nelle scorse settimane ha preso il via una partnership strategica tra le aziende italiane di Weaream, Ridix e la tedesca Trumpf per l’utilizzo di impianti di additive manufacturing a letto di polvere per applicazioni industriali. 

Protagonista della partnership è la nuova TruPrint 3000 doppio laser, equipaggiata da 2 sorgenti da 700W, installata presso le facility di WeAreAM a Provaglio di Iseo (BS). Con questa nuova stampante, il Centro di Competenza in Tecnologie Additive e Metallurgia delle Polveri, in sinergia con Ridix e Trumpf, mira a sviluppare soluzioni innovative di prodotto e processo a servizio del manifatturiero nazionale ed Europeo. Particolare attenzione sarà data alla gestione e sviluppo di leghe di alluminio, titanio, superleghe di nichel e acciai

Nella propria sede lombarda di Provaglio d’Iseo (BS), Weareamfornisce servizi integrati che coprono l’intera catena del processo di stampa 3D, dalla progettazione e reingegnerizzazione del prodotto, dalla stampa di parti metalliche alla messa a punto e fabbricazione di nuove leghe metalliche (anche proprietarie), dal controllo qualità e post-elaborazione alla formazione, certificazione e trasferimento tecnologico all’industria. 

Il Centro di Competenza collabora con aziende nazionali e internazionali dei diversi settori industriali (aerospazio, oil&gas, energia, propulsione elettrica e a idrogeno), oltre a numerose Università e Centro di Ricerca internazionali, per rendere efficiente in termini di tempi, costi e prestazioni la produzione di componenti strutturali e funzionali. 

Paolo Folgarait, co-fondatore, Presidente e Amministratore Delegato di Weaream, ha commentato la partnership: «La collaborazione con Ridix e Trumpf rappresenta un asset fondamentale per Weaream, sia dal punto di vista tecnologico che applicativo, anche in ottica di progressiva scalatura industriale delle soluzione AM sviluppate e proposte da Weaream, per consolidare la propria offerta in ambito manifattura additiva del metallo, oltre che mettere a punto applicazioni e manufatti basati su nuove leghe di alluminio e a più bassa densità rispetto all’acciaio». 

Con sede a Grugliasco (To), Ridix Spa lavora come partner tecnico-commerciale in Italia per Trumpf sul tema “additive manufacturing del metallo”. Con un’esperienza ventennale in questa disciplina, la peculiarità di Ridix consiste nel seguire i propri clienti in modo completo, dalla fase di sviluppo progetto/prodotto, alla decisione sulla tipologia migliore di impianto da utilizzare e nel successivo supporto alla messa in produzione dello stesso. 

«La partnership con Weaream si pone esattamente nel solco della nostra modalità operativa più peculiare – afferma Alessandro Zito (Direzione Macchine Ridix) – in quanto insieme a Trumpf siamo focalizzati nel seguire e costruire relazioni con i clienti ad alto valore aggiunto e tecnologico, che durino nel tempo. Grazie alle caratteristiche tecniche del nostro macchinario TruPrint 3000 e alla competenza del team Weaream, siamo sicuri che questa “sfida” porterà successo in un’area industriale di prim’ordine a livello nazionale ed europeo.» 

Trumpf, con sede a Ditzingen in Germania e filiale a Buccinasco (Mi), è specializzata nella produzione di macchinari per la lavorazione della lamiera e di sorgenti laser di altissima qualità. Con oltre 100 anni di storia l’azienda tedesca vanta una struttura e una capillarità importante, con oltre 40 filiali e più di 19 mila dipendente in tutto il mondo. La forza dell’azienda sta nella competenza del personale e nella qualità applicata alla filiera produttiva, nonché la vicinanza con i clienti attraverso partner di successo come Ridix Spa. 

«L’installazione del modello TruPrint3000 da 700W nel cuore pulsante dell’industria lombarda ci rende molto entusiasti» afferma Davide Volta (Product Specialist Trumpf). «Crediamo molto in questa partnership, convinti che il know-how di Weaream possa massimizzare le performance della TruPrint 3000 (produzione efficiente di pezzi con altissima qualità), strizzando l’occhio alle nuove leghe di Alluminio, materiale per altro molto utilizzato nel contesto industriale bresciano.»

La macchina TruPrint 3000 in dotazione a Weaream possiede un volume di stampa diametro 300 mm per altezza 400 mm, che consente di coprire la vasta gamma industriale di applicazioni della tecnologia. Oltre al doppio laser da 700W, ideale per ottenere elevate rate produttivi con le leghe di alluminio, vanta di serie il sistema AMA (Automatic Multilaser Alignment), messo a punto e brevettato da Trumpf, grazie al quale la macchina verifica e calibra l’allineamento laser durante tuto il processo di stampa, assicurando qualità e affidabilità di produzione nel tempo. 

Articoli correlati

metallo

Stampa 3D rapida con metallo liquido

I ricercatori del MIT hanno sviluppato una tecnica di produzione additiva in grado di stampare rapidamente con metallo liquido, realizzando