Lombardia | Via al bando “Formare per assumere”

A cura di Simone Finotti

Condividi

Edicola web

assumere

Quante volte lo abbiamo detto: la formazione è un punto dolente, così come lo è il “mismatch” fra domanda e offerta di lavoro. Un problema molto sentito in Lombardia, dove pure le interessanti opportunità occupazionali non mancano.

Se ti formo, poi ti assumo

In quest’ottica la regione ha dato il via al “Bando Formare per Assumere”, iniziativa destinata alle imprese con unità produttiva/sede operativa in Regione Lombardia e finanzia incentivi occupazionali abbinati ai costi della formazione sostenuti dal datore di lavoro. L’idea è quella di formare in relazione ai bisogni e alle necessità concretamente avvertiti dalle imprese. Con l’obiettivo, anche questo molto concreto, dell’assunzione.

Beneficiari

Tra i beneficiari, imprese che procedono ad assumere persone prive di impiego subordinato o parasubordinato da almeno 30 giorni. 

Caratteristiche

Al datore di lavoro è riconosciuto un contributo per la formazione erogata in fase di inserimento, unitamente a un incentivo a parziale copertura del costo del lavoro. L’incentivo è concesso a fronte di contratti di lavoro subordinato che abbiano le seguenti caratteristiche: contratti a tempo indeterminato, a tempo determinato di almeno 12 mesi (non sono ammesse proroghe o trasformazioni), contratti di apprendistato.

I contratti sottoscritti potranno essere a tempo pieno o a tempo parziale di almeno 20 ore settimanali medie. Sono ammessi al finanziamento i contratti di lavoro sottoscritti a partire dal 1 dicembre 2022. L’incentivo occupazionale concesso per contratti diversi dall’apprendistato è condizionato al completamento di un percorso formativo. Sono escluse tutte le forme contrattuali che non garantiscono la continuità del rapporto di lavoro per almeno 12 mesi. Sono altresì esclusi i contratti relativi a inserimenti lavorativi di persone che, nei 180 giorni precedenti la data di assunzione per cui si richiede l’incentivo, hanno effettuato un tirocinio o svolto attività lavorativa presso il medesimo datore di lavoro.

L’incentivo ad assumere è così differenziato in base alla tipologia contrattuale e alla difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro. Per contratti a tempo indeterminato e a tempo determinato di almeno 12 mesi, secondo le seguenti caratteristiche:

  • lavoratori fino a 54 anni: 4.000 euro;
  • lavoratrici fino a 54 anni: 6.000 euro;
  • lavoratori over 55: 6.000 euro;
  • lavoratrici over 55: 8.000 euro.

Per contratti di apprendistato, l’importo dell’incentivo si differenzia nel seguente modo:

  • lavoratori fino a 29 anni: 1.500 euro;
  • lavoratrici fino a 29 anni: 2.500 euro;
  • lavoratori a partire da 30 anni: 4.000 euro;
  • lavoratrici a partire da 30 anni: 7.000 euro.

Voucher formazione

Il voucher per la formazione è riconosciuto, a seguito dell’assunzione, fino al valore massimo di euro 3.000, a fronte del servizio fruito, da avviarsi a partire dalla pubblicazione dell’avviso e comunque entro 90 giorni dalla data di assunzione del lavoratore.

Scadenza: 13 dicembre 2024 alle ore 17.

Per saperne di più CLICCA QUI.

Articoli correlati

Metalmeccanica: la produzione italiana

Nel terzo trimestre del 2023 l’attività produttiva metalmeccanica in Italia, sostanzialmente ferma nella dinamica congiunturale, risulta ancora in sofferenza rispetto