Fondimpresa: tutto il valore della formazione, in un bando

Condividi

fondimpresa

Arriva il primo bando 2024 di Fondimpresa. Finanziamento a fondo perduto per la formazione a sostegno dell’innovazione digitale e tecnologica di prodotto e di processo. Piani condivisi finanziati con 20 milioni di dotazione, suddivisi in 4 macro aree.

Si parla spesso del valore della formazione in chiave strategica e competitiva. Ebbene, proprio su questo tema Fondimpresa ha pubblicato l’avviso n. 1/2024: si finanzia la formazione a sostegno dell’innovazione digitale e/o tecnologica di prodotto e/o di processo nelle imprese aderenti.

Con l’avviso “Formazione a sostegno dell’innovazione digitale e/o tecnologica di prodotto e/o di processo nelle imprese aderenti”, Fondimpresa finanzia piani condivisi per la formazione dei lavoratori delle aziende aderenti al fondo che stanno realizzando un progetto o un intervento di innovazione digitale e/o tecnologica di prodotto e/o di processo.

Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare i piani formativi, a pena di esclusione dalla procedura, esclusivamente i seguenti soggetti:

  • le imprese beneficiarie dell’attività di formazione oggetto del piano per i propri dipendenti, aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento e già registrate sull’«Area riservata». Possono partecipare esclusivamente le aziende che non sono state beneficiarie di piani finanziati sull’avviso 6/2022 del fondo, salvo il caso in cui il finanziamento sia stato revocato o l’azienda vi abbia rinunciato;

  • gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell’Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati da Fondimpresa ai sensi del “Regolamento istitutivo del sistema di qualificazione dei Soggetti Proponenti” (2022-2024) nel limite della classe di importo e dell’ambito territoriale di iscrizione, che deve comprendere tutte le regioni a cui appartengono le aziende beneficiarie del piano.

Il piano deve in ogni caso prevedere, a pena di esclusione, la partecipazione di uno dei soggetti di seguito elencati: dipartimenti di università pubbliche e private riconosciute dal MIUR; enti pubblici di ricerca vigilati dal MIUR; centri nazionali di competenza ad alta specializzazione selezionati dal MISE; altri organismi di ricerca in possesso dei requisiti indicati nell’avviso.

Le macro aree

La dotazione finanziaria stanziata è di 20 milioni di euro ed è suddivisa tra le seguenti macro aree:
A – Piani con aziende aderenti beneficiarie del Nord (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano) – 6.985.000
B – Piani con aziende aderenti beneficiarie del Centro (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise) – 4.600.000
C – Piani con aziende aderenti beneficiarie del Sud e Isole (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna) – 3.415.000
D – Piani su base multi regionale, per soddisfare fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere organizzate secondo la logica del prodotto finale. (minimo 5 aziende e 30 lavoratori) – 5.000.000

Le dichiarazioni aziendali di partecipazione al piano dovranno essere compilate, sottoscritte ed inviate direttamente online, tramite il sistema informatico di Fondimpresa, con le modalità specificate nell’avviso.

Le domande di finanziamento dovranno pervenire, a pena di inammissibilità a partire dalle ore 9 del 29 aprile 2024 fino alle ore 13 del 31 dicembre 2024.

La concessione dei finanziamenti è subordinata alla interrogazione del Registro nazionale degli aiuti di Stato e alla registrazione del finanziamento, alle condizioni e con le modalità previste dall’art. 52 della L. 24 dicembre 2012, n. 234 e s.m.i. e dalle disposizioni attuative.

Articoli correlati

La conducibilità termica

Le strutture delle macchine utensili devono essere costruite in materiali tali per cui non solo garantiscano elevata rigidità ma che