voestalpine HPM Italia e il futuro della pressocolata

Condividi

voestalpine HPM

Al Kilometro Rosso Innovation District di Bergamo, voestalpine HPM Italia ha presentato l’evoluzione nel mondo della pressocolata

voestalpine HPM (High Performance Metals) Italia ha ospitato l’evento esclusivo “Beyond Molds: the evolution of Die Casting”, dedicato al Böhler Die Casting Concept (BDCC), un’innovativa metodologia di pressofusione sviluppata in collaborazione con rinomate fonderie e stampisti.

Il Böhler Die Casting Concept di voestalpine HPM Italia rappresenta una risposta completa alle sfide sempre più impegnative per l’industria della pressocolata, che affronta richieste sempre più esigenti, in particolare nell’ambito automobilistico, con la produzione di componenti di grandi dimensioni.

Questo concetto rivoluzionario abbraccia ogni aspetto del processo, garantendo una produzione efficiente e di alta qualità.

Dopo i saluti di Marco Mearini, Amministratore Delegato di voestalpine High Performance Metals Italia, Luca Bonvini, Technical Manager Italia di Böhler, e Harald Wurmbauer, Technology Hot Work Steel di Böhler, hanno illustrato le caratteristiche principali del BDCC, evidenziando i risultati positivi ottenuti in termini di qualità e performance.

La seconda parte dell’evento è stata dedicata alla presentazione di casi studio condotta dall’ingegnere Enea Colombo, Giga Tool Program Manager di Costamp Group, azienda ospite dell’evento.

Inoltre, Horinek Herbert, Engineered Products – Specialist Die Casting di voestalpine High Performance Metals, ha approfondito gli Engineered Products per il Die Casting e l’High Pressure Die Casting Cost Saving Calculator.

voestalpine HPM

I quattro punti di forza del Böhler Die Casting Concept

•           Precisione e riproducibilità. Il BDCC garantisce la precisione necessaria per soddisfare le specifiche esigenze dei componenti die casting.

•           Efficienza operativa. Ottimizza i processi produttivi, riducendo i costi e migliorando l’efficienza complessiva.

•          Scelta strategica del materiale. Identifica la combinazione ottimale di acciai per affrontare sfide di complessità e dimensioni crescenti.

•           Bassi costi al pezzo e produzione con alti volumi. Risponde alla crescente domanda di componenti complessi, garantendo bassi costi e produzione in volumi elevati.

L’evento, che ha visto la partecipazione di 60 persone, si è proposto di presentare in dettaglio il BDCC e i suoi vantaggi in termini di efficienza, produttività e sostenibilità. Al dibattito hanno partecipato esperti del settore delle fonderie e degli stampisti, che hanno condiviso le loro esperienze e discusso sulle sfide e le opportunità future della pressofusione.

voestalpine High Performance Metals Italia

voestalpine High Performance Metals Italia fa parte del Gruppo voestalpine, specializzato nel settore dell’acciaio e della tecnologia, con competenze complementari relative a materiali e lavorazioni. Il Gruppo opera a livello globale, con circa 500 società  e sedi in più di 50 Paesi in tutti e cinque i continenti. E’ una società  quotata alla Borsa di Vienna dal 1995.

La divisione High Performance Metals (HPM) in Italia commercializza acciai speciali/per utensili che possono essere utilizzati per la costruzione di stampi (che si dividono in caldo, freddo e plastica a seconda delle tecnologie di stampaggio utilizzate) e per la costruzione di componenti meccanici (ad esempio lame per coltelli sportivi).

Negli ultimi due anni voestalpine HPM ha prodotto anche polveri per la stampa 3D, prodotte grazie a investimenti in tecnologie capaci di atomizzare gli acciai più consoni. Oltre alle polveri, i due grandi progetti che vedono voestalpine High Performance Metals Italia protagonista sono: Additive Manufacturing ed Engineered Product.

Entrambi rispondono alla richiesta del mercato di avere un prodotto semi-finito o finito, prodotto con la stampa 3D o in modo convenzionale, altamente tecnologico e pronto all’uso. Con i suoi prodotti e soluzioni, voestalpine High Performance Metals Italia è un partner di riferimento per l’industria automobilistica e dei beni di consumo, l’estrazione di petrolio e gas naturale, l’industria meccanica e aerospaziale.

La divisione High Performance Metals, del gruppo voestalpine è impegnata negli obiettivi climatici globali con il progetto “inSPire”, che rappresenta un chiaro impegno dell’azienda per la decarbonizzazione della produzione di acciaio attraverso la riduzione delle emissioni e la circular economy.

Articoli correlati