Un sistema di AI offre supporto emotivo via chat

Condividi

Il rapido progresso dei modelli di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) e dei modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) ha permesso lo sviluppo di nuovi agenti conversazionali specifici per l’uso. In questo contesto, i ricercatori della Hefei University of Technology e dell’Hefei Comprehensive National Science Center, preoccupati per la crescente prevalenza di disturbi psicologici, come la depressione e l’ansia, e per il notevole divario nella disponibilità di servizi psicologici professionali, hanno recentemente lavorato per realizzare una piattaforma basata sull’AI in grado di fornire un supporto psicologico non professionale, ma potenzialmente utile. Il progetto si basa su diversi sforzi di ricerca, come quelli di Fei-Fei Li et al sulla misurazione della gravità della depressione dal linguaggio parlato e dalle espressioni facciali e quelli di Xiao Sun et al sulle reti di attenzione multimodali per la valutazione della personalità e lo sviluppo di sistemi di supporto emotivo basati sull’intelligenza artificiale, come LaMDA di Google e ChatGPT di OpenAI.

Benvenuta EmoAda!

EmoAda, questo il nome della piattaforma presentata, è in grado di rilevare le emozioni di un utente analizzando vari tipi di dati sensoriali, tra cui la voce, le riprese video del viso e i testi. Sulla base di queste analisi, il sistema produce dialoghi di supporto emotivo personalizzati, che vengono consegnati via testo o tramite un avatar digitale. In base alle esigenze dell’utente e alle sue difficoltà, la piattaforma può suggerire varie attività che potrebbero essere utili. Alcune di queste sono facilitate dai contenuti disponibili sulla piattaforma EmoAda, come le pratiche di meditazione guidata e la musica per rilassarsi o alleviare lo stress. Questo sistema non è stato progettato per sostituire l’aiuto di un professionista ma, piuttosto, per alleviare lo stress e aiutare gli utenti ad aumentare la loro flessibilità mentale, una caratteristica che è stata associata a una buona salute mentale.

Articoli correlati