Servizi digitali: un nuovo modello di business per i produttori e i rivenditori di macchine

Condividi

La vendita di servizi da parte dei produttori di macchine utensili è la tendenza dell’evoluzione del manifatturiero in corso, soprattutto trainati dalla richiesta da parte delle grandi aziende. In questo contesto, tuttavia, i servizi digitali sembrano la nuova frontiera ancora da esplorare. Secondo l’Osservatorio Digital Servitization nel settore machinery, infatti, attualmente solo il 2% delle imprese li propone ai propri clienti.

Servizi digitali: un business in espansione

Si tratta di un business potenzialmente interessante per i produttori di macchine. Sempre secondo i risultati dell’Osservatorio Digital Servitization nel settore machinery, in prospettiva l’offerta di servizi digitali risulterà sempre più determinante nelle scelte di acquisto dell’utilizzatore di macchinari. Il 92% delle grandi imprese che hanno risposto alla ricerca dell’Osservatorio, infatti, considera che entro tre anni questi servizi saranno determinanti per le decisioni di acquisto di un bene strumentale.

Servizi digitali e imprese

L’attuale approccio delle imprese a questo tipo di servizi è molto variegato e ancora sperimentale. In generale, la nascente offerta di servizi digitali punta a esaltare le prestazioni delle macchine o a migliorarne l’esperienza d’uso.

Le aziende produttrici di macchinari e impianti più all’avanguardia stanno adottando un approccio di co-progettazione o di co-creazione con i clienti, per comprendere le loro richieste e trovare soluzioni per soddisfarle.

La proposta di Orchestra

In questo contesto si colloca la proposta di Orchestra che con la sua tecnologia è in grado di supportare l’offerta di innovativi servizi digitali di prossimità, basati su edge computing, per il supporto attivo di responsabili di reparto, operatori e manutentori, nonché per la formazione delle giovani leve.

Cloud Driven Edge Computing è la definizione architetturale che Orchestra applica alla componente SMARTEdge5.0 della sua suite di prodotti RETUNER®.


Servizi digitali con l’Edge Computing

In questa declinazione, l’Edge Computing è inteso come modello di infrastruttura IT decentrata e distribuita formata da centri di elaborazione dati minori, i cosiddetti micro-data center, posti in prossimità del punto in cui i dati vengono creati. In questa forma il Cloud viene usato come fonte di modelli a cui attingere per implementare algoritmi e modelli matematici direttamente sull’Edge, eliminando così gli svantaggi di un’architettura basata interamente sul cloud, come una latenza elevata, ma unendo i punti di forza di entrambi i mondi.

Nella sua versione Next Generation, SMARTEdge5.0 consente di avere servizi supportati da tecniche di Intelligenza Artificiale on the Edge e la possibilità di sviluppare nuovi servizi di prossimità, anche sfruttando interfacce per la realtà aumentata e la realtà virtuale.

RETUNER è una soluzione multiprotocollo che consente l’interconnessione di un parco macchine multimarca. Per questo viene proposta ai costruttori, ai rivenditori e agli importatori di macchine come soluzione per creare nuove piattaforme cloud di servizi digitali e supportare proattivamente gli operatori secondo il paradigma di Industria 5.0.

Articoli correlati

Il corpo rigido

Il concetto e le formule del corpo rigido sono di immensa rilevanza per la meccanica classica perchè permettono di descrivere il