Soluzioni di monitoraggio innovative per i freni di sicurezza

Condividi

fig.mayrIl monitoraggio dei freni di sicurezza elettromagnetici è un argomento sempre più importante. mayr® power transmission fissa quindi nuovi standard con il nuovo modulo di controllo intelligente dei freni ROBA®-brake-checker. Il modulo non solo è in grado di eccitare i freni, ma può amche monitorizzarli senza l’uso di sensori. E’ flessibile e facile da integrare nei sistemi esistenti. Con l’aumentare delle connessioni in rete fra persone, processi e macchine, crescono anche i requisiti dei singoli componenti di una linea di azionamento. mayr® power ttransmission si è quindi adattata alle sfide poste da Industry 4.0. e ha già incorporato nella sua gamma prodotti intelligenti che possono comunicare con i controlli sovraordinati. Gli ultimi sviluppi includono un modulo di controllo intelligente dei freni, il ROBA®-brake-checker, che non solo è in grado di eccitare i freni, ma può amche monitorizzarli senza l’uso di sensori. Esso riconosce la condizione di commutazione dell’attuatore e l’usura dei ferodi dei freni, rilevando quindi le condizioni critiche per la sicurezza prima del loro verificarsi. E’ quindi possibile rilevare all’istante ogni cambiamento della coppia frenante, iniziando le opportune contromisure – per la massima sicurezza funzionale e operativa. Il nuovo modulo ROBA®-brake-checker serve per gestire i freni di sicurezza a potenza ridotta, con il simultaneo monitoraggio della loro condizione di commutazione. E’ stato progettato per una tensione d’ingresso di 24V o 48Vc.c. e può controllare freni con una corrente nominale nella bobina di 10A o 5A. Rispetto ai precedenti raddrizzatori ad azione rapida, il nuovo modulo è caratterizzato dalle sue prestazioni più elevate e anche da una maggiore gamma di tensioni d’ingresso di 18-30 Vc.c. o 42-54 Vc.c. e da una tensione d’uscita controllata in riduzione. Inoltre, è possibile una frequenza di ciclo più elevata. Il modulo ROBA®-brake-checker rileva in modo affidabile i cambiamenti delle condizioni del freno, ossia se il disco di armatura è stato attratto o rilasciato. Il modulo emette la rispettiva condizione di commutazione del freno tramite un segnale d’uscita. Con il ROBA®-brake-checker, è quindi possibile registrare la condizione di commutazione dei freni di sicurezza in macchine e sistemi anche senza i consueti microswitch o sensori di prossimità. Il modulo funziona in modo altamente affidabile senza contatti meccanici ed è privo di usura, indipendente dalla frequenza di ciclo e dai conteggi. Pertanto, non sono più richiesti il cablaggio addizionale e l’eventuale sigillatura di switch e sensori. Inoltre, con il monitoraggio delle condizioni senza sensore, se necessario è possibile adattare automaticamente il tempo di svraeccitazione. Qui, un sistema automatico integrato regola la tensione alla tensione ridotta impostata dopo un tempo di svraeccitazione specifico al freno. Mediante un DIP switch, il sistema automatico può essere disinserito, permettendo quindi di impostare manualmente certi valori specificati. Attraverso il confronto della corrente di serraggio e della corrente di tenuta, il modulo ROBA®-brake-checker è in grado di rilevare una possibile riserva di usura o un’interruzione di linea o, eventualmente, di rilevare un riscaldamento non ammessa. In questo modo, può rivelare le condizioni critiche per la sicurezza e gli errori prima del loro verificarsi, garantendo quindi la massima sicurezza di funzionamento per macchine e sistemi. Il nuovo modulo di monitoraggio può essere utilizzato per un’ampia gamma di freni ROBA-stop® e può essere integrato in modo semplice, rapido e conveniente anche nei sistemi esistenti. Con le sue dimensioni compatte di 30 mm in altezza, 69 mm in larghezza e 73,6 mm in lunghezza, può essere facilmente integrato negli armadi di controllo. Per le applicazioni che richiedono il controllo della coppia di frenatura in aggiunta al monitoraggio delle condizioni, mayr® power transmission offre il modulo di controllo della coppia di frenatura ROBA®-torqcontrol. Esso presenta le proprietà del ROBA®-brake-checker e, in più, è in grado di cambiare il livello della coppia di frenatura durante il funzionamento tramite un intervento finalizzato su corrente e tensione. In questo modo, è possibile decelerare regolarmente e dolcemente dispositivi e macchine. Il modulo ROBA®-torqcontrol permette di costruire i circuiti di controllo e di frenare i movimenti in modo intelligente – prerequisiti ideali per l’uso in macchine smart, connesse in rete. Utilizzando il nuovo modulo ROBA®-torqcontrol viene eseguito il controllo finalizzato della coppia di frenatura. Il dispositivo può essere alimentato con una tensione di 24V o 48Vc.c. ed è in grado di controllare freni con una corrente nominale nella bobina di 10A o 5A.

Articoli correlati

Bando SMACT 2024

É attivo il nuovo Bando IRISS del Competence Center SMACT, che offre finanziamenti a fondo perduto fino al 70% per progetti