Calzoni Assemblaggi: finiture 4.0

Da sola o in partnership con un’altra società locale la bolognese Calzoni Assemblaggi mette al centro delle sue strategie di sviluppo anche le operazioni di verniciatura e finitura. E fra le novità del suo crescente ventaglio di offerta ci sono le macchine per i trattamenti superficiali.

Parola chiave: diversificazione

La piccola-grande svolta che sta interessando la bolognese Calzoni Assemblaggi ha a che fare per varie ragioni anche col mondo delle lavorazioni superficiali e dei trattamenti.

La società, che nel 2018 ha festeggiato il suo trentesimo anniversario chiudendo l’anno fiscale con un +61% alla voce fatturato, agisce sempre più spesso da produttore puro e non solo da terzista. L’attività di produzione sta portando la casa fondata nel 1988 dall’attuale amministratore delegato Andrea Calzoni in direzione della realizzazione di macchine, linee e gruppi completi che si affiancano alla tradizionale lavorazione di componenti conto terzi e all’assemblaggio. Fra i macchinari che il marchio di Molinella (Bologna) ha messo o sta mettendo a punto alcuni sono esplicitamente dedicati ad alcune specialità manifatturiere del territorio. Dal medicale con le sue declinazioni estetico-cosmetiche sino all’immancabile packaging e alla radicata industria motoristica. «Cerchiamo di dare risposta – ha detto Andrea Calzoni a Trattamenti e Finiturea precise richieste che sempre più spesso ci arrivano dal mercato. Per i nostri committenti la garanzia di poter affidare in outsourcing a realtà come la nostra, parti sempre più importanti dei loro progetti, significa alleggerirsi risparmiando tempo e risorse. Per noi è un’opportunità di crescere facendo tesoro delle esperienze fatte nella subfornitura».

L’expertise cui il fondatore ha fatto riferimento è anche quello che Calzoni trae dalla storica partnership con un altro brand locale insieme al quale le operazioni di verniciatura industriale vengono gestite tipicamente a quattro mani. L’obiettivo è potenziarle e investirvi così come è successo in altri reparti, sempre per meglio indirizzare le esigenze della clientela.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here