Centro di competenza per utensili in metallo duro integrale

La precisa lavorazione dei collegamenti stabili con la Quickpoint di Junker.

Su una Quickpoint 3000-60S il Centro di competenza Mapal per utensili in metallo duro integrale rettifica innesti per frese a testina intercambiabile. Pezzi di precisione collegano la testina dell’utensile in metallo duro integrale con il codolo. Con il suo elevato grado di automazione, la robusta Quickpoint assicura un’efficiente produzione in serie d’alta qualità. E questo è esattamente ciò che Mapal richiede alla macchina.

La rettifica ad alta velocità con Quickpoint unisce la consueta precisione Junker alla massima flessibilità.

Quando Thomas Baur sosta davanti a una delle sue macchine Quickpoint di Junker, normalmente questa sta funzionando a pieno ritmo. “La Quickpoint è la macchina con il più alto numero di ore di produzione, che siamo stati mai in grado di raggiungere“, afferma Baur, che è responsabile e dirige, nel Centro di competenza Mapal per utensili in metallo duro integrale, il reparto di rettifica in tondo. “Il tasso di utilizzo della Quickpoint arriva fino al 95%“, aggiunge l’amministratore Ulrich Krenzer.

Il gruppo Mapal è un fornitore leader a livello internazionale di utensili di precisione per la truciolatura di pressoché tutti i materiali, con oltre 5.000 dipendenti in tutto il mondo.

La grande macchina con un’enorme forza di truciolatura fornisce un’elevata costante qualità di lavorazione “anche quando produce in assenza del personale, durante la notte e il fine settimana“, riferisce Krenzer. Junker monta nella Quickpoint esclusivamente componenti d’alta qualità, che consentono la dovuta stabilità di processo.

Sicura rettifica di innesti con la Quickpoint

E tale affidabilità è una caratteristica determinante per l’impresa. Il Centro di competenza Mapal per utensili in metallo duro integrale di Altenstadt produce utensili di perforazione e fresatura ad alte prestazioni per rinomati clienti del settore automotive e aeronautico, della costruzione di macchinari e del commercio di utensili.

Questa produzione comprende anche frese a testina intercambiabile, per cui il tagliente è realizzato in metallo duro integrale e il codolo in acciaio. I due componenti sono stabilmente e saldamente collegati l’uno con l’altro da un accoppiamento. “Alla Mapal rettifichiamo questi accoppiamenti con la Quickpoint 3000-60S di Junker“, spiega Baur.

Vantaggi della produzione in serie

Le frese a testina intercambiabile di Mapal vengono realizzate in modo così preciso, che si possono sostituire nella macchina senza bisogno di correzioni dell’utensile. “La testina dell’utensile viene svitata fuori e viene montato il nuovo tagliente – commenta Baur. Vale a dire che si preme praticamente subito di nuovo il pulsante di avvio e la produzione continua. Ciò è particolarmente importante per la produzione in serie“.

Il cambio utensili convenzionali con codolo è di norma solo possibile nella sala di pre-impostazione, dove devono essere impostate esattamente le lunghezze sul banco di misura. Se è possibile eseguire il compito di lavorazione con frese a testina intercambiabile, queste rappresentano un’alternativa senz’altro più vantaggiosa. “Quanto più grande è l’utensile, tanto più elevata è l’utilità – sostiene Krenzer -. E in quanto a qualità e precisione, il livello di efficienza e prestazioni delle nostre frese a testina intercambiabile corrisponde a quello delle equivalenti in metallo duro integrale“, sottolinea l’amministratore.

Thomas Baur (a destra), direttore del reparto per la rettifica in tondo nel Centro di competenza Mapal per utensili in metallo duro di Altenstadt, apprezza l’affidabilità della Quickpoint. Mapal e Junker collaborano da anni con successo. Waldemar Görtz (a sinistra), direttore vendite di zona di Junker, è colui che segue l’impresa.

La precisione consente l’alta qualità dei pezzi

La premessa in questo caso è che l’innesto sia rettificato con massima precisione, “altrimenti non funziona – tiene a specificare Baur . Con una variazione di solo un grado della temperatura del refrigerante, l’utensile non è più prodotto con precisione al micron“, afferma illustrando una delle sfide da affrontare.

Il sistema di misurazione della Quickpoint 3000-60S riconosce tali oscillazioni di misurazione e le corregge automaticamente, come pure ad esempio l’usura della mola. Tale precisione consente il mantenimento di una qualità costantemente molto elevata.

Il sistema a testina intercambiabile è vantaggioso, fra l’altro, per clienti che lavorano con un’elevata automazione. “Invece di dover tenere a disposizione tre o quattro utensili completi, abbiamo bisogno solo di testine sostituibili“, riferisce Krenzer. I codoli sono infatti riutilizzabili e abbinabili a diverse testine. “Questo – sottolinea – riduce i costi per la superficie a magazzino e impegna meno capitale in forma di utensili“.

Efficienza grazie ad un elevato grado di automazione

Con la Quickpoint è possibile rettificare praticamente qualsiasi contorno di pezzo, materiale e combinazione di materiali con un unico strumento e in un unico bloccaggio. Nel Centro di competenza Mapal la si utilizza per operazioni di rettifica come la lavorazione di diametri, spallamenti piani, coni e superfici. Con la Quickpoint 3000-60S, Mapal lavora i suoi pezzi grezzi. Oltre che di innesti si tratta qui di processare soprattutto prodotti in un ambito di diametro piuttosto elevato che va da 12 a 32 mm. In questo la Quickpoint è particolarmente efficiente e garantisce, con il suo elevato grado di automazione, una produzione in serie sicura e di elevata qualità. Mapal sa di potersi affidare alla macchina.

Ottime esperienze con il servizio assistenza

Per concludere, Baur evidenzia ancora un aspetto, che parla a favore della Quickpoint: “Abbiamo avuto modo di collezionare ottime esperienze con Junker“. E questo non si riferisce, però, solo all’hardware: “La migliore in assoluto riguarda il servizio assistenza, che è sempre disponibile, qualora se ne abbia bisogno“, sintetizza così Baur il concetto, dal punto di vista del professionista.

Il gruppo Junker

La multinazionale, la cui sede centrale si trova a Nordrach in Germania, è leader mondiale nella produzione di rettificatrici ad alta velocità con mole in CBN. Poco meno di 1.500 dipendenti in tutto il mondo assicurano il vantaggio tecnologico dell’impresa. Tutti i più rinomati costruttori dell’industria automobilistica e i loro subfornitori, nonché costruttori di utensili e ancora altri settori si affidano agli innovativi concetti di rettifica di Junker. Sia che si tratti della produzione in grandi numeri o di piccole serie, le rettificatrici Junker lavorano in modo preciso, economico e affidabile. Oltre alla Erwin Junker Maschinenfabrik, fanno parte del network Junker la LTA Lufttechnik e la Zema Zselics. La LTA Lufttechnik produce impianti di filtrazione dell’aria e antincendio per l’artigianato e l’industria. Zema contribuisce a rafforzare il gruppo come specialista nella rettifica con corindone.

di Franco Ronchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here