Viti a ricircolo di sfere intelligenti con autodiagnosi

Condividi

Viti a ricircolo di sfere intelligenti Korta Group con autodiagnosi

Anche quest’anno la società spagnola Korta Group specializzata nella produzione di viti a ricircolo di sfere sarà presente al MECSPE 2020 come partner di Romani Components. L’azienda milanese proprio in questi mesi festeggia i suoi primi vent’anni di attività in qualità di distributore e partner tecnico. Oggi il core business della società con sede a Pero è focalizzato  principalmente sullo stoccaggio di componenti di precisione per la movimentazione lineare, sui quali nella maggior parte dei casi vengono eseguiti processi di trasformazione come taglio, giunzione ecc.

Un catalogo, 12 marchi

Il catalogo della Romani Components comprende circa 12 marchi, molti dei quali vengono commercializzati in esclusiva. Tra i partner più importanti c’è proprio la Korta Group: le due aziende vantano, infatti, una collaborazione proficua da ormai vent’anni. L’evento di Parma sarà l’occasione per presentare un prodotto innovativo, le viti a ricircolo di sfere intelligenti con autodiagnosi Korta+S. Una soluzione reale, affidabile e testata che consente di avere accesso alle informazioni critiche della vite in tempo reale e da qualsiasi luogo o dispositivo. Le viti sensorizzate di Korta sono in grado di effettuare un monitoraggio diretto della temperatura della vite e della forza di precarico. Tecnologia sviluppata in collaborazione con Ulma Embedded Solutions e ETIC Innovation Center.

Viti a ricircolo di sfere dal 1963

Korta è presente nel mercato della produzione di viti a ricircolo di sfere dal 1963 e da sempre si distingue per l’alto grado di flessibilità, fattore che permette all’azienda di porsi come leader in settori eterogenei, quali il settore energetico, quello logistico o dell’ingegneria civile. Nel processo di costante evoluzione e ricerca di mercati ad alto valore aggiunto, Korta ha sviluppato prodotti per il settore aerospaziale, degli stampi a iniezione e delle presse.

Arrivederci a MECSPE, al pad. 5 – Stand F14

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Fare rete nel settore aerospaziale

Fare rete nel settore aerospaziale

Sedici aziende partner, 1.145 addetti, un fatturato complessivo di 237 milioni. Sono questi alcuni dei numeri di AENCOM (l’acronimo AENCOM

Fare la differenza nella movimentazione

Fare la differenza nella movimentazione. Questo è uno degli obiettivi di Romani Components che nel febbraio 2022 ha acquisito l’azienda torinese