Dentatrici orizzontali Menti Machine Tools: nuove prospettive

Presentiamo una gamma di macchine grazie alle quali è possibile eseguire qualsiasi tipo di profilo dentato. E, all’occorrenza, possono anche essere adattabili a specifiche esigenze degli utilizzatori.

La M Services S.r.l. di Montecchio Maggiore (VI) è realtà di riferimento nella costruzione di dentatrici, di barenatrici, di macchine per la lavorazione di aste cromate e di centro
intestatrici. Tali macchine vengono proposte al mercato con il marchio commerciale Menti Machine Tools. L’attività, che è anche specializzata nel servizio di manutenzione e di assistenza post vendita, è attualmente guidati da Mauro ed Elena Menti, figli di Gianantonio Menti che, negli anni ’70, fondò l’impresa assieme al fratello Enzo.

Oggi la realtà veneta, che si avvale di 15 dipendenti, tre dei quali impiegati nell’ufficio tecnico per l’attività di progettazione e di sviluppo delle macchine, opera con successo ponendosi come partner di piccole, medie e grandi realtà industriali italiane operanti, in particolare, nei settori automotive, meccanico e agricolo.

Specialisti in dentatrici

Tra Menti e la meccanica è in corso una vera e propria storia d’amore: questa viene nel tempo rinnovata grazie alla continua dell’azienda di credere nell’innovazione tecnologica, nel progresso e nella crescita. Elena Menti spiega: «Sin dagli anni ’90, la nostra azienda progetta e costruisce macchine utensili speciali che nel corso del tempo sono entrate a far parte stabilmente del nostro catalogo. All’epoca, partimmo con la costruzione di torni a controllo numerico, mentre ormai da un decennio siamo specializzati nello sviluppo di dentatrici, di macchine per la lavorazione di aste cromate e di centro intestatrici».

Le dentatrici, in particolare, rappresentano uno dei prodotti di punta della casa vicentina, e sono state di recente aggiornate e rinnovate per essere ripresentate al mercato con una tecnologia ancora più avanzata e appetibile. Mauro Menti entra nel dettaglio «Noi proponiamo tre linee di dentatrici orizzontali, denominate DM 4.0, DM 6.0 e DM 8.0 a seconda della taglia e dell’equipaggiamento, che permettono di realizzare, a seconda del modello, ingranaggi cilindrici, dritti, elicoidali, bombati, profili scanalati, viti senza fine fino al modulo 7 e di lunghezza massima pari a 600 mm». Si tratta di tre macchine ideali per effettuare lavorazioni precise e affidabili, che possono essere equipaggiate con sistemi di carico e scarico dei pezzi e relativi magazzini di alimentazione, oltre che con optional quali il classico sbavatore, il dispositivo di skiving (tecnica di finitura dei profili dei denti di un ingranaggio), le strutture di appoggio per il carico manuale e i sistemi di presa e/o di trascinamento dei pezzi.

Affidabilità e precisione

I punti caratteristici, e nel contempo di forza, delle dentatrici orizzontali della gamma DM sono l’elevata corsa shifting (asse Y), che permette di montare su una macchina più creatori contemporaneamente o in abbinamento con altri dispositivi, per esempio spazzole, smussatori rotanti… e la notevole distanza tra l’asse del creatore e il piano carro shifting: ciò assicura la lavorazione di ingranaggi con flange o sottosquadra. Su tutte le tavole del mandrino porta pezzo, inoltre, esiste la possibilità del passaggio barra interno, il che rappresenta una soluzione opportuna allorché si richieda la lavorazione delle estremità di alberi dentati o scanalati, anche di notevoli lunghezze.

Un altro punto di forza è rappresentato dal sistema di bloccaggio del gruppo di indexaggio, il cosiddetto asse A, che conferisce una notevole rigidità a tutto il sistema riducendo in maniera significativa le vibrazioni durante la fase di dentatura. Le macchine, inoltre, grazie alla loro particolare struttura, garantiscono derive termiche quasi impercettibili, e sono predisposte al montaggio del sistema di lubrorefrigerazione a olio o, in alternativa, alle lavorazioni a secco.

Il grande valore aggiunto della proposta Menti è che in realtà ogni macchina può essere configurata e adattata in base alle specifiche necessità del cliente. L’impresa ha lo “speciale” nel DNA, per cui non rimane confinata alla proposta del catalogo ma anzi non si tirao indietro nel caso in cui il cliente chieda modifiche, integrazioni o nuovi sviluppi in base a proprie esigenze applicative. Tipico, per esempio, è il caso dei magazzini o dei caricatori, che possono essere disegnati ad hoc e inseriti in linea rispetto a sistemi automatizzati e robotizzati.

Una gamma completa

I tre modelli di dentatrici proposte dalla Menti variano per prestazioni e funzionalità.

Nello specifico, la dentatrice DM 4.0, la più piccola della serie, è una macchina di elevata produttività e di alta precisione: risulta pertanto la soluzione ideale per la produzione di lotti di medie e grandi dimensioni. Il creatore può raggiunge la velocità massima di rotazione di 4.000 RPM, mentre la tavola di 800 RPM. La dentatrice DM 4.0, oltre a consentire l’esecuzione di dentature fino a modulo 2,5 su pezzi con diametro massimo di 140 mm e lunghezza massima di 400 mm, può essere attrezzata per fresare viti senza fine grazie all’elevato angolo di inclinazione dell’asse utensile.

La dentatrice DM 6.0, invece, rappresenta un ottimo compromesso tra potenza e dinamicità: consente dentature fino al modulo 5 per pezzi di diametro massimo pari a 300 mm e lunghezza massima di 600 mm. Garantisce una corsa dell’asse shift (Y) di 250 mm, una velocità rotazione della tavola di 450 RPM e una velocità massima di rotazione del creatore pari a 2.000 RPM

La dentatrice DM 8.0, infine, è quella che meglio si addice a lavorazioni gravose, grazie a guide robuste e motori ad al- te coppie. Si tratta di una macchina che permette di esegui- re dentature fino al modulo 7, pezzi di diametro massimo di 200 mm e lunghezza massima di 600 mm, estendibile sino a 2.000 mm. La macchina, che assicura una corsa shift (Y) di 250 mmm, massima velocità di rotazione del creatore di 1.200 RPM e di rotazione della tavola di 200 RPM, può essere teleassistita, dotata di un caricatore a portale e interfacciata con robot antropomorfi.

Per i tre modelli DM è stato sviluppato un sistema software di programmazione che si interfaccia con il controllo Siemens 840 D sl e che, oltre a essere semplice, intuitivo e conversazionale, “accompagna” l’operatore alla giusta scelta del ciclo di lavoro, minimizzando di fatto il rischio d’errore da parte dell’operatore stesso. Inoltre, consente la programmazione scegliendo tra cinque tipi di dentatura e l’utilizzo di specifici cicli di lavorazione, comprensivi di due utensili ausiliari di sbavatura, anche in questo caso adattabili rispetto alle necessità del cliente. Tutte le dentatrici della serie DM, naturalmente, sono predisposte al 4.0: possono essere collegate con i server aziendali e, attraverso lo scambio dei dati di produzione, possono aiutare al miglioramento dell’efficienza complessiva dell’impresa utilizzatrice.

Vantaggi a cascata

Dal punto di vista operativo e funzionale le dentatrici Menti Machine Tools si distinguono per la semplicità di attrezzaggio e per la versatilità: possono cioè essere adattate ad attrezzature diverse in base alle esigenze del cliente. Per quel che riguarda le prestazioni, il costruttore ha scelto di eseguire la progettazione e di realizzare tutti i processi di costruzione e di montaggio all’interno del proprio stabilimento di Montecchio Maggiore; ciò al fine di controllare completamente l’intero processo produttivo e assicurare il risultato migliore. Chi investe in una dentatrice Menti Machine Tools, non solo acquista una macchina di alta qualità, ma ha anche la possibilità di avere un rapporto diretto con il costruttore, sia nella fase di sviluppo ed eventuale adattamento della macchina alle proprie esigenze, sia nella fase post vendita per i servizi di assistenza e di organizzazione dei corsi di formazione.

L’export come obiettivo

Secondo Elena Menti, le dentatrici della serie DM «si addicono perfettamente a coloro che effettuano produzioni di ingranaggi sia in lotti di media e piccola entità, sia di grandi dimensioni».

Mauro Menti conclude: «La nostra realtà, presentando questa gamma di dentatrici, intende non solo rafforzare la propria posizione in ambito nazionale ma anche crescere al di là delle Alpi. Del resto, si tratta di macchine di altissima fattura, che ben rispondono ai target più elevati del mercato europeo. Crediamo molto in questo progetto essendo, quello delle dentatrici, un settore applicativo di nicchia ma di alto valore aggiunto e con un ottimo potenziale di crescita».

di Vittorio Pesce

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here