Lineari nella forma, performanti nelle prestazioni

Fait  produce e distribuisce sul territorio nazionale, in Europa e nel mondo componenti e sistemi per la realizzazione del moto lineare, moto rotativo e trasmissione di potenza. Con sede principale in provincia di Prato, l’azienda vanta una struttura che si articola in quattro divisioni operative, produttive e commerciali, che a loro volta definiscono le diverse citate linee di soluzioni tecniche proposte al mercato per la realizzazione di prodotti specifici, connesse alle esigenze dei propri clienti. Linee di prodotto tra cui spicca anche Tecnoline, brand di proprietà che identifica una vasta gamma di unità lineari per l’automazione.

Modulo lineare TLY 200 con campana dio accoppiamento motore e sensore induttivo

«Stiamo parlando di un brand – spiega il responsabile di prodotto, ing. Lorenzo Mattei – nato inizialmente come proposta al mercato del singolo asse, poi via via sviluppatosi nel tempo di pari passo con le crescenti esigenze applicative. Un’evoluzione che permette oggi di affiancare il cliente nella realizzazione di sistemi d’automazione e macchine multi-asse, multi-movimento, sempre più complessi e performanti».

Ing. Lorenzo Mattei, responsabile di prodotto in Fait Group

La forza dell’azienda risiede infatti nella grande velocità di risposta al cliente, fornendo una soluzione ad hoc, che parte da una gamma prodotto standard sempre più ampia e diversificata, ma che può essere studiata in base a precisi requisiti richiesti.

«In altre parole – sottolinea l’ing. Mattei – dopo aver ascoltato le specifiche esigenze, affianchiamo il cliente con attività sinergiche di co-design e di co-engineering per riuscire a concretizzare una soluzione realmente tailor-made, pienamente rispondente alle prestazioni attese. Una relazione continua tra rispettivi uffici tecnici atta ad agevolare il raggiungimento dell’obiettivo finale nel più breve tempo possibile».

Fait Group si propone dunque non in qualità di solo fornitore di un prodotto di qualità, bensì anche di partner tecnologico ad alto valore aggiunto.

Prestazioni, silenziosità e precisione in sinergia

Più nel dettaglio, gli assi lineari Tecnoline realizzati da Fait Group sono sistemi di posizionamento progettati ricercando elevate prestazioni, qualità e semplicità costruttiva. Il loro comparto di trasmissione può essere affidato a cinghie dentate in poliuretano con trefoli in acciaio ad alta resistenza, viti a ricircolo di sfere o viti trapezie, accoppiamento pignone cremagliera.

«Si tratta di sistemi – precisa l’ing. Mattei – costituiti da profili in alluminio anodizzato o piatti di alluminio/acciaio su cui vengono installate guide lineari a ricircolo di sfere a elevata capacità di carico».

La gamma di assi lineari è completata da una vasta gamma di accessori (cursori per il fissaggio, finecorsa meccanici/induttivi, predisposizioni per la motorizzazione) i quali permettono alle unità di adattarsi ai requisiti delle varie applicazioni. Diverse sono le serie a catalogo, suddivisibili in base alle prestazioni offerte e alla tipologia di ambiente nel quale verrà collocata l’applicazione.

Applicazione del modulo lineare TLX 55 nel settore calzaturiero

«Si parte dalla serie di assi denominata TLE – prosegue l’ing. Mattei – versione di base largamente adottata in svariate applicazioni, disponibile in due taglie da 55 e 80 mm per la realizzazione di un asse singolo».

In questo caso il comparto di trasmissione è affidato a pulegge dentate in acciaio brunito e cinghia dentata in poliuretano con trefoli in acciaio ad alta resistenza.

«I sistemi TLM, TLY e TLZ – continua l’ing. Mattei – anch’essi movimentati a cinghia, sono invece studiati per fornire crescenti livelli di prestazione per sistemi multi-asse, ovvero per movimentazioni sui rispettivi assi».

La serie TLZ nasce per soddisfare esigenze di movimentazione verticale nelle applicazioni a portale (pallettizzatori, robot). Questa tipologia di assi si differenzia dalle altre per la modalità d’impiego in quanto il carrello rimane fisso mentre è il profilo di alluminio a essere in movimento.

La serie TLC, i cui attuatori sono costituiti da una struttura autoportante in alluminio anodizzato su taglie 180, 200, 220 e 240, si differenzia invece dalle precedenti per il comparto di trasmissione affidato a un sistema a pignone e cremagliera dentata.

«Parliamo in questo caso – continua l’ing. Mattei – di una soluzione tecnologica impiegabile laddove le applicazioni richiedano livelli maggiori di precisione e di velocità, e caratteristiche di rigidezza elevate, con possibilità sugli assi di assemblare cremagliere a denti dritti o cremagliere a denti inclinati in acciaio temprato».

In affiancamento ai moduli lineari motorizzabili a cinghie dentate, a viti a ricircolo di sfere o viti trapezie, a pignone a cremagliera, Fait Group rende disponibile anche un’ampia gamma di moduli motorizzabili a rotelle serie GD, GS, IL e ILM.

«Queste esecuzioni – rileva lo stesso ing. Mattei – trovano loro naturale applicazione laddove per esempio la presenza di polveri nell’ambiente possa risultare dannosa per i pattini a ricircolo di sfere, nonostante siano disponibili protezioni, schermature e carterature particolari di vario tipo».

Dal dire al fare

Sono numerose le applicazioni sviluppate da Fait Group, sia ex novo, sia come sistemi sostitutivi in retrofit impiantistici. Come nel caso di un cliente attivo nel settore del packaging alimentare, che ha deciso d’incrementare la propria produttività.

«A non reggere le nuove cicliche – interviene l’ing. Mattei – era il fine linea, non più adeguato a gestire in modo ottimale i 60 kg di singola scatola di prodotti vari da 1.000 x 1.000 x 500 mm, per la fase di stoccaggio e imballaggio finale, che prevedeva uno spostamento pick&place di circa 3 m. A seguito dell’aumentata velocità di processo, il precedente sistema, per come strutturato, era in grado di sostenere solo la metà del numero di scatole per ciclo».

A ristabilire l’efficienza richiesta e risolvere dunque al cliente tale criticità è stato un nuovo sistema progettato dallo staff tecnico di Fait Group, in sostituzione del precedente (acquisito da altro fornitore).

«La soluzione adottata – spiega l’ing. Mattei – è stata quella di utilizzare, sempre su un unico profilo, un’unità lineare serie TLY. Ovvero un asse che permettesse lo spostamento di due carrelli indipendenti, su due assi Z indipendenti, utilizzando due differenti motorizzazioni. Nella fattispecie è stato utilizzato un asse TLY220 DC che ha permesso di non modificare il portale, riutilizzare gli assi Z del cliente, adeguando solo le piastre d’interfaccia».

Sistema lineare Pick&Place con Asse Y e doppio asse Z

Con riferimento invece a un altro recente caso di successo in ambito calzaturiero, le prerogative di sistema coinvolgevano carichi ben più contenuti (poche decine di grammi), cicliche molto elevate (velocità di 3 m/s con accelerazioni fino a 35 m/s2) in spazi contenuti (pick&place con corsa di 300 mm).

«In questo caso – rileva l’ing. Mattei – la necessità era quella di spostare delle solette da scarpa secondo i citati requisiti prestazionali in un ambiente con presenza di polvere. Viste le velocità richieste, non raggiungibili dalle nostre guide lineari a rotelle, abbiamo optato per realizzare una serie ad hoc di un nostro profilo a cinghia serie TLX, isolando l’intera trasmissione. Per garantire una maggiore protezione dei pattini a sfere ingabbiate a basso attrito, abbiamo previsto dei kit di tenuta sulle guarnizioni, completi sistema di autolubrificazione. Ciò consente di assicurare la corretta lubrificazione del pattino e il mantenimento di basse temperature del sistema di scorrimento. Da sottolineare che il sistema è in funzione h24 per un tempo medio di buon funzionamento stimato non inferiore ai 3 anni di vita».

Facili da installare, da manutenere, i sistemi progettati e sviluppati da Fait Group garantiscono elevate prestazioni e alta qualità nelle più svariate applicazioni. Una versatilità che beneficia anche del know-how e delle profonde competenze che l’azienda è in grado di offrire ai propri clienti attraverso forniture personalizzate, supportate da un qualificato servizio orientato alla ricerca continua di soluzioni innovative e ad alto valore aggiunto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here