Brevetti, l’Unione Europea a difesa della proprietà intellettuale

unione europea

L’Unione Europea prosegue il suo impegno concreto per la difesa dei marchi e delle proprietà intellettuali.

Cos’è EUIPO

E lo fa, stavolta, attraverso l’EUIPO, Ufficio Unione Europea per la proprietà intellettuale. Proteggere la PI, infatti, è l’unico modo legale per evitare che idee, prodotti o servizi unici nel loro genere siano copiati o utilizzati senza autorizzazione. Possibile coprire molti marchi, disegni e modelli, brevetti, identità aziendali, prodotti, servizi e processi.

Fino a 1500 euro

Ancor più nello specifico, parliamo di un bando, attivo fino a metà dicembre, per un “Contributo fino a 1500 euro per servizi di consulenza personalizzati per la registrazione del marchio, disegno o modello Ue e per proteggere i diritti di proprietà intellettuale”.

Alla base c’è il Fondo per le PMI “Ideas Powered for business”.

Chi può beneficiarne

PMI con sede nell’Unione europea. La domanda può essere depositata da un titolare, un dipendente o un rappresentante autorizzato di una PMI dell’UE che agisce per suo conto. Le sovvenzioni sono sempre trasferite direttamente alle PMI.

Tipologie di voucher

Il finanziamento attraverso il Fondo per le PMI avverrà tramite voucher per la PI che cofinanzieranno due tipi di azioni:

  • Voucher 1 – attività in materia di PI (servizio di pre-diagnosi della proprietà intellettuale IP Scan, protezione di marchi, disegni o modelli all’interno e al di fuori dell’UE).
  • Voucher 2 – attività relative ai brevetti.

Interventi ammissibili

In questo programma sono disponibili:

  • a) Servizi di pre-diagnosi della PI (IP Scan).
  • b) Protezione di marchi, disegni o modelli all’interno dell’UE (a livello nazionale, regionale e dell’UE).
  • c) Protezione di marchi, disegni o modelli al di fuori dell’UE.
  • d) Tasse sui brevetti per la protezione dei brevetti nazionali.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva disponibile per il cofinanziamento di azioni nell’ambito del presente invito a presentare proposte è stimata a 16 milioni di euro, scansionati a seconda della tipologia di intervento e voucher.

Scadenza: 16 dicembre 2022.

Per saperne di più CLICCA QUI.

A cura di Simone Finotti