Tecnologia e automazione come biglietto da visita

O.L.L. da sempre punta sull’automazione per le sue realizzazioni conto terzi. Recentemente ha introdotto tale concetto anche in saldatura e smerigliatura impiegando delle celle modulari con robot collaborativi progettate e costruite da Rolleri Robotic.

O.L.L. srl (acronimo di Officina Lavorazione Lamiere) è, come ragione sociale suggerisce, una carpenteria conto terzi specializzata nelle lavorazioni lamiera con particolare focus sui bassi spessori. Fondata a Trezzano sul Naviglio (Mi) nel 1981 da Renzo Martello, che tutt’ora la gestisce insieme ai figli, O.L.L. deve il proprio successo quarantennale a un forte spirito innovativo, sempre aperto alle nuove tecnologie.

L’azienda copre tutte le principali fasi di lavorazione lamiera: taglio, deformazione, assemblaggio e finitura; proprio questi ultimi step produttivi sono un vero vanto per l’azienda lombarda, complice anche l’introduzione di tecnologie di ultima generazione, tra le quali due celle “cobotizzate” realizzate da Rolleri Robotic.

«Siamo specializzati nella realizzazione di manufatti in lamiera da 0,3 fino a 15 millimetri di spessore di qualsiasi tipo di materiale: ferro, inox, leghe d’alluminio e altri – racconta l’Ing. Stefano Martello, figlio del fondatore e attuale responsabile di produzione – serviamo svariati settori, soprattutto meccanica, elettronica, illuminazione, automotive, aeronautico, movimento terra e il mondo elettromedicale; quest’ultimo in particolare, per ovvie ragioni, è un settore che spinge tantissimo in questi ultimi anni. A tale clientela ci proponiamo come partner in grado di realizzare tutte le fasi produttive dal taglio alle finiture superficiali».

Quarant’anni di attività hanno permesso ai clienti di apprezzare O.L.L. per la qualità, la flessibilità nel produrre lotti di varie dimensioni e per il rispetto dei tempi di consegna; per ottenere ciò un ruolo fondamentale è stato svolto dall’automazione, vero fiore all’occhiello dell’azienda di Trezzano. Dichiara a tal proposito Stefano Martello: «Il concetto che ha guidato mio padre nella sua attività imprenditoriale è sempre stato quello di guardare avanti, anche dal lato tecnologico; proprio per questo ci siamo sempre dotati di macchine all’avanguardia che ci permettessero di essere competitivi sul mercato in termini di produttività e ripetibilità dei risultati».

Simone Franza