Inaugurato il nuovo centro di produzione di Ingersoll Machine Tools

Ingersoll
Il nuovo centro di produzione, assemblaggio e collaudo di Ingersoll Machine Tools

Oggi, 21 luglio, si inaugura il nuovo centro di produzione, assemblaggio e collaudo di Ingersoll Machine Tools, azienda statunitense del Gruppo Camozzi con sede a Rockford.

Durante l’evento è stato possibile visionare gli impianti e le attrezzature innovative, tra cui una macchina multitasking che integra MasterMillTM (per la fresatura e la finitura di componenti in titanio e acciaio di geometria complessa) e MasterPrint® (per la stampa 3D). L’investimento complessivo, tra fabbricati, macchinari e impianti, ammonta a circa 21 milioni di dollari.

«Il nuovo centro tecnico di circa 3.700 mq è il frutto della ristrutturazione di strutture esistenti e della costruzione di nuovi edifici» spiega l’amministratore delegato di Ingersoll Machine Tools Jeffrey Ahrstrom. «Inoltre, sono state inserite grandi apparecchiature di test e misurazione, necessarie per garantire la precisione e la corrispondenza agli standard stabiliti da clienti come US Navy e GMTO, la società del Telescopio Gigante Magellano».

Infatti, Ingersoll sta costruendo, dopo l’aggiudicazione di una gara internazionale nel 2019, la struttura di acciaio che sosterrà il telescopio (il più potente dei telescopi di nuova generazione) che sarà poi installato nel deserto di Atacama in Cile.

Per Chip Storie, amministratore delegato della Camozzi Machine Tools Division, «Ingersoll contribuirà alla crescita e al rafforzamento dell’economia USA, creando innovative partnership tra pubblico e privato, offrendo posti di lavoro e disegnando l’industria manifatturiera per le generazioni future».

Presente all’evento Lodovico Camozzi, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Camozzi, che esprime “soddisfazione e orgoglio” per i risultati raggiunti da Ingersoll Machine Tools.

«Abbiamo acquisito questa azienda nel 2003, mossi da un’intuizione sul valore delle tecnologie che deteneva. Il tempo ci ha dato ragione. Abbiamo affrontato grandi sfide, tra cui la costruzione dei robot per il ponte di Genova e la commessa del telescopio Magellano. E siamo pronti per affrontare i cambiamenti dei processi di produzione avanzati che stanno rivoluzionando i settori industriali americani e globali.»

Ingersoll