Dal singolo componente alla soluzione di meccatronica integrata

L’ampia proposta Mondial comprende componenti, soluzioni e tecnologie per la trasmissione di potenza allo stato dell’arte, tra cui spicca Flexim Open Automation Platform, una piattaforma produttiva modulare per manipolare, assemblare e lavorare prodotti diversi

Dal singolo componente alla soluzione di meccatronica integrata. Il Gruppo Mondial si pone come partner unico di riferimento in ottica Industry 4.0, per supportare i clienti nella loro conversione verso l’automazione di processo.

A tutti gli effetti una delle più importanti e storiche aziende attive nel settore delle trasmissioni di potenza, il Gruppo Mondial progetta e produce un’ampia gamma di prodotti speciali in grado di risolvere le più svariate esigenze di molti settori industriali.

Fondata nel 1946, l’azienda è la capogruppo di società che operano in diversi ambiti operativi: Unitec, specializzata nella progettazione e produzione di cuscinetti speciali; ITM-Unitec, distribuisce l’ampia gamma di soluzioni Unitec e Mondial sul mercato tedesco, con particolare attenzione ai cuscinetti speciali per applicazioni in settori industriali come quello della produzione delle macchine utensili ed il siderurgico; Smart Factory, specializzata nell’ingegneria elettronica e informatica, con un’offerta che può arrivare fino alla fornitura di linee di produzione complete o parti di esse; Tecnomotion, focalizzata sull’integrazione meccatronica ingegnerizzata. «Il settore della movimentazione lineare – spiega Davide Torresan, Sales and Marketing manager del Gruppo Mondial – grazie ai prodotti che siamo in grado di fornire, ha suscitato durante l’ultimo ventennio un crescente interesse sul mercato, contribuendo a incrementare anche il ruolo di questa business unit all’interno del nostro Gruppo.

Davide Torresan, Sales and Marketing manager del Gruppo Mondial

Naturale sviluppo di questa crescita ed evoluzione si è concretizzata con l’acquisizione di Smart Factory e Tecnomotion, aziende operanti sì nel mondo della meccatronica, ma su due livelli diversi. Se infatti Tecnomotion agisce sostanzialmente come system integrator, Smart Factory produce macchine finite chiavi in mano, o parti di esse.

Se uniamo tutto ciò a quella che è ormai la storica e riconosciuta competenza di Mondial, che parte dalla fornitura del singolo componente meccanico, per arrivare alla “total solution” di meccatronica integrata, appaiono chiare le competenze del Gruppo a 360 gradi, che possiamo rendere disponibili per soddisfare le esigenze del mercato». Con questi presupposti, il Gruppo Mondial si è presentato alla scorsa edizione di Sps Drive proprio per sottolineare il suo asset aziendale oltre a confermare l’imprescindibilità delle sue soluzioni, anche ad elevata efficienza energetica, dedicate all’automazione industriale, come sempre aprendosi anche alle nuove sfide della ricerca applicata.

«Ricerca applicata – interviene Torresan – che oggi trova nel MechLab, il nostro rinnovato laboratorio di Piacenza dedicato alla meccatronica, un luogo di riferimento dove ogni nostro partner può sperimentare gli importanti ed innovativi sviluppi dell’automazione industriale, attraverso test dedicati oppure set-up di prodotto».

Flessibile, interconnessa e di precisione

L’ampia e variegata proposta Mondial comprende componenti, soluzioni e tecnologie per la trasmissione di potenza allo stato dell’arte, tra cui spiccano Flexim Open Automation Platform, il Sistema GFX di HepcoMotion per Beckhoff XTS, il nuovo Asse lineare Mondial MLM7N con motore Beckhoff.

«Flexim Open Automation Platform – spiega lo stesso Torresan – è una piattaforma produttiva modulare per manipolare, assemblare e lavorare prodotti diversi, sviluppata dalla nostra controllata Smart Factory. Si tratta di una soluzione ad ampio spettro applicativo, composta da una base macchina, comune per tutti gli impianti, concepita per poter ospitare ogni tipo di stazione di lavorazione e progettata per gestire più di 80 servo assi».

Per come è stata progettata e sviluppata, Flexim si propone di elevare il livello applicativo rispetto alle tradizionali piattaforme macchina, grazie al sistema Beckhoff XTS che innova ad esempio, il sistema a tavola rotante tradizionale meccanico, garantendo la massima flessibilità con una soluzione meccatronica. «Il sistema XTS – sottolinea Torresan – assicura maggiore flessibilità e maggiore velocità, grazie alla possibile indipendenza dei diversi processi, delle diverse fasi di lavorazione: su una macchina dotata di tavola indexata, il tempo ciclo della funzione più lenta influenza quello di tutte le altre; mentre, grazie all’indipendenza dei “carrelli” o “mover”, su Flexim le code possono essere gestite in completa autonomia, svincolando totalmente tra loro le varie stazioni di lavorazione».

Flessibile e riprogrammabile, ma veloce, interconnessa e di grande precisione, Flexim si propone di rendere più efficienti i processi produttivi, di aprire a nuove opportunità di business e, contestualmente, di migliorare gli indicatori finanziari aziendali, in linea con le tecnologie di Industria 4.0.

Sistemi di guida e unità lineari affidabili

Il Sistema GFX di HepcoMotion (Guide For Xts) è invece una soluzione ideale ad esempio per il settore dell’imballaggio, caratterizzata da alte velocità, grandi volumi e minima manutenzione.

«Per il sistema di trasporto Beckhoff XTS (eXtended Transport System) – precisa Torresan – elemento chiave della performance dell’impianto, è stato l’impiego del sistema di guida GFX di HepcoMotion».

Distribuita in Italia dal Gruppo Mondial, HepcoMotion ha collaborato con Beckhoff per realizzare versioni speciali dei suoi sistemi di guida “circolare, combinato” PRT2 e 1-Trak adattate a Beckhoff XTS. La soluzione implementata soddisfa appieno le esigenze delle applicazioni XTS assicurando prestazioni più elevate, con profili di movimento ad altissima dinamica e requisiti di durata a lungo termine, rendendo quindi la soluzione adatta anche per le applicazioni più sfidanti.

MLM7N (Mondial Linear Modul) è invece la sigla del nuovo Asse lineare Mondial con motore Beckhoff, specificatamente concepito per fornire garanzia di solidità e, al contempo, gestire un elevato numero di carrelli con movimento indipendente, garantendo quindi un ottimo rapporto tra la corsa dei singoli carrelli ed ingombri ridotti.

«Proprio la rigidità e l’elevata capacità di carico – conferma Torresan – sono le caratteristiche del nuovo modulo Mondial MLM7N, equipaggiato con sistema di guida a ricircolo di sfere. Ogni mover infatti è supportato da due pattini che lavorano su guide parallele. È anche prevista l’opzione del freno per il mantenimento rigido e stabile della posizione».

dal singolo componente alla soluzione
Il sistema GFX di HepcoMotion per Beckhoff XTS

Precisione e ripetibilità di posizionamento sono garantiti da sistemi di misura diretti. Il software di controllo Beckhoff consente una programmazione molto semplice con incluso il controllo anti-collisione tra i singoli movers. Prerogative che rendono l’Asse Mondial affidabile in tutte le fasi di lavoro.

«Il Gruppo Mondial – conclude Torresan – in linea con il proprio asset orientato a una politica di espansione e consolidamento, ha saputo negli oltre 70 anni di attività verticalizzare fortemente le competenze acquisite, configurandosi oggi, non come semplice fornitore, bensì come partner unico di riferimento in ottica Industry 4.0. Un partner in grado di elaborare soluzioni integrate su misura e di supportare le aziende nella loro conversione verso l’automazione di processo».

(di Gianandrea Mazzola)