MECSPE torna a Bari

Condividi

Edicola web

MECSPE torna a Bari alla Nuova Fiera del Levante dal 23 al 25 novembre per trasformare la città in un polo di approfondimento sull’industria manifatturiera per il Centro e Sud Italia

Dopo il boom di visitatori alla fiera madre di Bologna e il successo della prima edizione barese nel 2019, MECSPE torna a Bari per fare il punto sul progresso industriale. Un percorso tra formazione, innovazione e sostenibilità.

La manifattura si conferma elemento trainante per il tessuto industriale pugliese, che continua a emergere nonostante le sfide legate al contesto economico internazionale. Un settore che, dal 23 al 25 novembre 2023 si incontrerà presso la Nuova Fiera del Levante a Bari per la seconda edizione pugliese di MECSPE, la più importante fiera italiana della manifattura e dell’industria 4.0 organizzata da Senaf, al fine di valorizzare le eccellenze locali e mettendo in evidenza il processo di innovazione in atto nel Sud e Centro Italia. I numeri dimostrano come la filiera pugliese della manifattura goda di ottima salute. Secondo il più recente Osservatorio MECSPE, nel III quadrimestre 2022 quasi otto aziende pugliesi su 10 hanno visto il proprio fatturato crescere o rimanere stabile rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso; l’84% giudica da sufficiente ad alto il livello di soddisfazione relativo all’andamento della propria azienda e più di 7 imprese su 10 indicano adeguato il proprio portafoglio ordini, con un aumento di +21 p.p. rispetto al quadrimestre precedente.

Numeri incoraggianti a cui MECSPE da oltre vent’anni si impegna a dare impulso offrendo occasioni di business, di scambio e apprendimento tra aziende, istituzioni e operatori del settore. Questo è quanto avvenuto a marzo a Bologna con la 21ª edizione di MECSPE, che ha contato 59.845 visitatori professionali (+52% sul 2022). Un grande successo, che ha coinvolto non solo le imprese italiane, ma anche quelle internazionali, con la presenza di ben 9 delegazioni di visitatori da paesi esteri (Algeria, Egitto, Germania, India, Marocco, Polonia, Svizzera, Tunisia, Turchia) oltre al primo Summit Italo Tedesco sui temi del reshoring e delle nuove mobilità.

Quella di Bari sarà la seconda edizione in Puglia dopo l’appuntamento del 2019, che, grazie anche al supporto della Regione Puglia, Comune di Bari e Confindustria Bari BAT, accolse oltre 16mila operatori professionali e consacrò la città di Bari come motore dell’innovazione per il Sud e Centro Italia.

E quest’anno, per la seconda volta, le aziende del territorio e di tutta Italia potranno mostrare i loro progetti innovativi su 20.000 mq di superficie espositiva, partecipare ad attività di networking e formazione, convegni e iniziative ad hoc organizzati da associazioni di settore ed enti di formazione, come CONFIMI, Confindustria Bari-BAT, ITS Cuccovillo, sviluppati sui tre macrotemi della manifestazione: formazione, innovazione e sostenibilità.

Il 23 novembre, durante l’inaugurazione della fiera, verranno presentati i nuovi dati dell’Osservatorio MECSPE sull’andamentodell’industria manifatturiera. Un’importate occasione per fare un bilancio sul mercato e sulle sue potenzialità, ma anche sulle sfide e i rischi, che il comparto dovrà affrontare.“L’industria italiana cresce e ci sono tante realtà del Centro e del Sud Italia che hanno bisogno di un aggregatore importante, un punto di riferimento dove incontrarsi e conoscere le eccellenze della filiera – ha dichiarato Maruska Sabato, Project Manager di MECSPE. È proprio per questo che, dopo l’edizione da record di Bologna e quella del 2019 proprio a Bari, torniamo in Puglia con un entusiasmo rinnovato. La nostra ambizione è di trasformare la città in un vero e proprio polo di approfondimento sull’industria manifatturiera a disposizione delle PMI del territorio. Vogliamo supportare gli imprenditori nella loro evoluzione anticipando loro i nuovi scenari industriali, e forti della calorosa accoglienza della prima edizione di MECSPE Bari, siamo certi di poter fare la differenza per un territorio dal grande potenziale.

I numeri di MECSPE BARI 2019

20.000 mq di superficie espositiva, 16.243 visitatori tra professionisti e studenti, 656 aziende presenti, 54 convegni e workshop, 10 iniziative speciali, 6 aree espositive, 3 padiglioni, 1 cuore mostra “OFFICINA Intelligente”

I numeri di MECSPE BOLOGNA 2023

59.845 visitatori professionali (+52% sul 2022), 92.000 mq di superficie espositiva, 2.034 aziende presenti, 2.000 mq del Cuore Mostra “Transizione energetica e mobilità del futuro”, 20 iniziative speciali.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.mecspebari.it

Articoli correlati

Successo per igus Italia a Mecspe

Anche quest’anno Mecspe si è confermato un appuntamento irrinunciabile per igus Italia, come testimonia il Country Manager Divisione sistemi per

Mayr ritorna a MECSPE

Mayr ritorna a MECSPE

Mayr ritorna a MECSPE (Bologna, 6-8 marzo 2024), l’evento di riferimento per l’industria manifatturiera, con componenti a servizio completo. I