Il podcast Cose da ingegneri (ma non solo)

Condividi

Azzurra Menni, laureanda in Ingegneria al Politecnico di Milano, e Aureliano Solima, docente universitario di ingegneria meccanica sono i protagonisti di Cose da ingegneri (ma non solo), il podcast di Bosch Rexroth Italia dallo scorso 4 giugno disponibile per l’ascolto.

Concepiti per un pubblico ampio e variegato, sia specialistico sia generico, i quattro episodi della serie sono caratterizzati da contenuti la cui parte tecnica, anche se sviluppata con competenza, non è riservata solo agli addetti ai lavori o a persone appassionate di tecnologia, ma è stata pensata per essere comprensibile a chiunque, perché di semplice fruizione, accattivante e coinvolgente.

Ciascuna puntata prende spunto dall’osservazione, da parte di Azzurra, di un prodotto elettronificato, cioè trasformato nel tempo da meccanico a elettromeccanico.  Scrutandolo, la studentessa universitaria pone a sé stessa una serie di quesiti relativi alla tipologia di utilizzo, al funzionamento, all’evoluzione che l’oggetto ha avuto nel corso degli anni.

Sono domande alle quali in prima battuta fornisce risposta una voce narrante esterna, che  racconta il contesto storico e illustra i passaggi che a partire dalla ideazione e realizzazione del prodotto lo hanno fatto evolvere in quello che è oggi, cioè un prodotto che risponde alla trasformazione del mondo in un’ottica di digitalizzazione.

In ogni episodio di Cose da ingegneri (ma non solo) rivestono un ruolo fondamentale i contributi offerti, in forma di frammenti audio brevi, declinati nel rispetto dei concetti di chiarezza e semplicità, da figure che rivestono un ruolo di primo piano in Bosch Rexroth. La società del Gruppo Bosch, fornitrice di tecnologie integrate nel campo delle Industrial e delle Mobile Applications, attraverso questa iniziativa rimarca la propria vocazione di azienda votata all’innovazione, in grado di usare gli strumenti digitali disponibili per raggiungere una platea ampia, varia e diversificata, connotata dal desiderio di sapere e di conoscere.

La struttura narrativa è la medesima per tutte e quattro le puntate, ciascuna focalizzata su altrettanti macro temi ai quali l’ascoltatore sarà introdotto in virtù di uno spunto in materia dettato da riferimenti a macchinari e oggetti noti a tutti e dalla marcata cifra evocativa.

Nel primo episodio si parla di un escavatore elettrico, nel secondo di smart work station e di ergonomia in fabbrica, nel terzo di orologi e di elettronica, e nell’ultimo di idraulica e di una barra di metallo che muove gli oggetti. Ogni volta emergerà come Bosch Rexroth abbia in passato vestito i panni del pioniere spesso anticipando le grandi e tumultuose trasformazioni succedutesi nel corso del tempo in ambito industriale.

Articoli correlati