EOS POWER MES: i 10 passi per diventare una Smart Factory

Condividi

PAD. 21 STAND A72

La fabbrica del prossimo futuro è intelligente, efficiente, flessibile e sostenibile grazie all’AI Transformation di Microsoft.

L’adozione di un sistema MES, basato su tecnologie innovative, è fondamentale per rimanere competitivi. Ma come si realizza in concreto una smart factory? Lo abbiamo chiesto a EOS Solutions che ha sviluppato su piattaforma Microsoft, EOS Power MES, un gestionale di fabbrica di ultima generazione specifico per le PMI e in grado di digitalizzare i processi produttivi riducendo i tempi di lavoro, minimizzando errori e consumi, e migliorando i risultati.

«La nostra missione eĚ€ promuovere l’adozione dell’AI nella gestione dei processi produttivi, supportando le aziende durante il percorso di trasformazione digitale. – spiega Simone Grassi, Digital Factory Business Line manager di EOS Solutions – Ospitato nel cloud a zero emissioni Microsoft Azure, EOS Power MES è una soluzione modulare e integrabile con qualsiasi gestionale, indispensabile per raccogliere dati utili a pianificare una manutenzione predittiva, evitando onerosi fermi della produzione non programmati. Ma anche un valido supporto nella rilevazione e rendicontazione dell’impatto ambientale dei processi produttivi».

Gli step per diventare una smart factory secondo EOS Solutions

Affinché una fabbrica possa diventare davvero smart, deve essere in gradi di soddisfare questi 10 punti identificati da EOS Solutions:

  1. Avere una visione strategica
    Approccio strategico e obiettivi quantificabili sono essenziali per supportare l’innovazione tecnologica
  2. Valorizzare il know-how
    I progetti Industry 4.0 sono complessi e necessitano di competenze esterne all’azienda
  3. Adeguare l’IT
    Un’infrastruttura IT performante e affidabile è essenziale. Prima di iniziare un progetto bisogna adeguare le componenti IT agli obiettivi
  4. Partire dai dati
    Una digital factory raccoglie, elabora e gestisce una grande quantitĂ  di dati; quindi, prima di partire bisogna verificarne la qualitĂ  e la rilevanza
  5. Connettere macchinari e sistemi
    La fabbrica del futuro è sempre connessa, grazie a macchinari e sistemi che dialogano fra loro mediante l’installazione di reti Industrial IoT specifiche, sensoristica e altre componenti tecnologiche
  6. Garantire la cybersecurity
    Scongiurare un attacco hacker passa da una strategia precisa di sicurezza informatica
  7. Integrare IT e OT
    L’integrazione tra il mondo della produzione e quello dell’IT è indispensabile in un’architettura Industry 4.0
  8. Avere un approccio Data-driven
    L’analisi dei dati raccolti durante il processo produttivo e processati dalle applicazioni di analytics, permette di prendere decisioni strategiche basate su fatti oggettivi
  9. Evolvere dalla Digital Transformation all’AI Transformation
    Grazie all’ analisi predittiva dei dati si possono gestire l’ottimizzazione automatica dei macchinari, la manutenzione predittiva, la previsione delle fluttuazioni della domanda e la gestione ottimizzata degli stock
  10. Crescere di livello
    Realizzata un’infrastruttura di Smart Factory efficiente, ogni aggiornamento è più semplice e automatico

Articoli correlati

il gruppo mondial a mecspe

Il Gruppo Mondial a MECSPE 2024

Appuntamento allo Stand C78 del Padiglione 30 dove il Gruppo Mondial presenterà le principali soluzioni integrate dedicate all’industria manifatturiera italiana