Una nuova linea di dentatrici a creatore

Condividi

Edicola web

Per far conoscere tutte le potenzialitĂ  di una nuova linea di dentatrici a creatore, Comur ha organizzato un evento che ha permesso di apprezzarne tutte le peculiaritĂ  applicative e operative

Fornire macchine utensili per ingranaggi performanti e personalizzate, perseguire una costante evoluzione tecnica e tecnologica, accrescere costantemente le proprie competenze e know-how. Sono questi i valori differenzianti su cui Comur ha fondato la propria attività e il proprio percorso di crescita. Linee guida le cui basi hanno contribuito allo sviluppo di soluzioni altamente personalizzate per quanto riguarda dentatrici a coltello e a creatore, rasatrici, affilatrici per creatori e altri tipi di impianti complementari. Tecnologie allo stato dell’arte oggi messe a punto e costruite negli stabilimenti di Gaggio Montano (BO), dove l’azienda gestisce direttamente tutte le fasi di fornitura, dalla progettazione all’attrezzaggio, incluso software design e programmazione, offrendo anche formazione e servizio di assistenza e predisposizione Industria 4.0 incluso gestione pratiche. Ed è proprio in un’ala di questi stabilimenti che l’azienda ha organizzato lo scorso novembre un’open house, evento importante per conoscere tutte le potenzialità della nuova dentatrice a creatore EVO 400 CNC e per festeggiare il 60° anniversario di attività.

una nuova linea di dentatrici a creatore
Matteo Tonelli, sales manager della Comur di Gaggio Montano (BO)

Una nuova generazione di dentatrici a creatore

Nell’ambito dell’innovazione di prodotto, la nuova linea di dentatrici a creatore EVO di Comur rappresenta una svolta significativa per l’azienda, segnando un distacco radicale dalla tradizione di recupero strutturale di macchine preesistenti. Non incorpora infatti alcuna componente delle versioni precedenti, segnando un nuovo capitolo nell’evoluzione tecnologica dell’azienda.

«La struttura della macchina – sottolinea il titolare e sales manager, Matteo Tonelli – è stata completamente ripensata. Per il primo prototipo, è stata adottata una struttura elettrosaldata caratterizzata da elevata rigidità e robustezza, rispondendo così alle esigenze di precisione e durabilità richieste dal settore».

Un aspetto distintivo della nuova dentatrice è l’adozione di design innovativi, anche a livello estetico, distaccandosi dalle tipologie di carenature esterne precedentemente utilizzate.

«Entrando più nel dettaglio – continua Tonelli – emergono alcuni elementi caratteristici interessanti, come la testa portacreatore asimmetrica, che consente di realizzare dentature a creatore in presenza di un ingombro diametrale molto grande, fino a oggi impossibile su macchine di questa tipologia. Questa caratteristica permette la realizzazione di dentature con diametro esterno molto piccolo, a ridosso di ingombri che possono raggiungere i 600 mm di diametro. Da segnalare anche la possibilità di progettare attrezzature di presa pezzo con diametri molto più grandi senza rischi di collisione e, soprattutto, senza necessità di scaricare e indebolire l’attrezzatura, aumentando così notevolmente la rigidità del processo. Ed è possibile eseguire questa dentatura sfruttando tutta la corsa dello shifting di 300 mm.».

Una nuova linea di dentatrici a creatore
Lo schema dimostra come la testa porta creatore asimmetrica con asse di rotazione utensile decentrato permetta alla nuova EVO 400 CNC di Comur di realizzare dentature critiche in presenza di ingombri importanti

RigiditĂ  e precisione grazie allo speciale bloccaggio del carrello shifting

Caratterizzata da un design compatto, di facile movimentazione e rapida installazione, la nuova dentatrice a creatore di EVO 400 CNC di Comur offre comunque elevata rigiditĂ , reattivitĂ  e precisione.

La EVO 400 CNC di Comur è in grado di accogliere pezzi di diametro fino 500 mm, modulo nominale 8-10 con una lunghezza utile dentabile di 600 mm

«L’elevata rigidità – commenta Tonelli – viene ottenuta grazie all’impiego di guide a ricircolo di rulli precaricate e allo speciale bloccaggio del carrello shifting, a deformazione ad alto carico senza gioco, posizionato sotto l’asse creatore. La reattività e il guadagno dell’asse di rotazione creatore sono invece ottenuti grazie all’impiego di un motore torque ad alta coppia integrale al mandrino, dotato di un encoder assoluto ad anello Heidenhain di altissima precisione calettato direttamente sullo stesso per massimizzarne l’accuratezza. Infine, la stabilizzazione termica, fondamentale per garantire la ripetibilità del processo, deriva dal ricircolo di olio refrigerante studiato ad hoc all’interno della struttura e dal sistema di compensazione automatico che agisce tramite sonde termiche».

La macchina è in grado di accogliere pezzi di diametro fino a 500 mm, modulo nominale 8-10 con una lunghezza utile dentabile di 600 mm.

«Una capacità – rileva Tonelli – che permette di lavorare un’ampia gamma di figure, incluso alberame, offrendo così flessibilità anche ai terzisti dedicati al frequente cambio tipo produzione. Al tempo stesso si rivela idonea anche per chi deve fare alta produzione di serie, grazie alla possibilità, ad esempio, di inserire il sistema opzionale ring loader a due posizioni dotato di dispositivo anticollisione, per il caricamento rapido».

Il valore aggiunto del gemello digitale in produzione

La macchina incorpora il sistema di controllo numerico Cnc Sinumerik One, che rappresenta l’ultima frontiera tecnologica di Siemens, e che offre alla nuova EVO 400 CNC interessanti funzionalità, come la creazione di un gemello digitale per migliorare l’efficienza aziendale e ottimizzare i processi industriali. Inoltre, permette la simulazione della programmazione pezzi e del funzionamento macchina, garantendo un controllo preventivo sulle collisioni.

«Ciò significa – continua lo stesso Tonelli – poter processare da remoto, simulare le condizioni di qualsiasi tipo di lavorazione prima di farlo empiricamente sulla macchina. Con numerosi vantaggi: prima di tutto la possibilità di esplorare e valutare in via preventiva le condizioni di lavoro in fase di set-up o di nuovo attrezzamento, ma anche sfruttando l’opportunità dal punto di vista formativo del personale, senza dovere tenere impegnata la macchina, ma istruendo gli operatori sul gemello digitale».

Altre opportunità, oltre ovviamente al monitoraggio continuo della produzione e analisi delle informazioni, sono il calcolo accurato del tempo di esecuzione per la preparazione delle offerte nella produzione conto terzi. Anche la facilità di riattrezzaggio è garantita dal controllo numerico Sinumerik One Siemens, con un’interfaccia che è stata totalmente personalizzata e semplificata per renderla intuitiva. Comur, in linea con la sua politica aziendale, include in macchina sia i software di lavorazione standard che i part program speciali, sviluppati internamente, senza costi aggiuntivi.

La macchina incorpora il sistema di controllo numerico Cnc Sinumerik One di Siemens, che arricchisce la nuova EVO 400 CNC con interessanti funzionalitĂ 

Attenzione all’efficientamento con un occhio alla sostenibilità

Nello sviluppo della nuova dentatrice, Comur ha prestato attenzione anche all’efficientamento energetico e alla sostenibilità aziendale. Allo scopo si segnala per esempio la presenza di soluzioni ecologiche come la centralina idraulica a inverter, che riduce notevolmente il consumo di olio idraulico rispetto ai sistemi tradizionali, e il chiller di raffreddamento, che presenta caratteristiche “green”.

«Sempre in ottica green – aggiunge Tonelli – la macchina può essere dotata di un compattatore di trucioli, che non solo ne riduce il volume e ne facilita lo smaltimento, ma consente anche il recupero della quasi totalità dell’olio intero evacuato insieme allo scarto, riportandolo direttamente in circolo».

La nuova EVO 400 si distingue anche per assicurare rapida manutenzione. «Tutte le utenze, i circuiti e le funzionalità della macchina sono sotto controllo e, In caso di anomalia – conferma Tonelli – il sistema interviene con apposita segnalazione, ovviamente anticipando potenziali danni. Grazie alla tele-assistenza da remoto i nostri tecnici riescono a risolvere una buonissima parte di eventuali criticità, rendendo molto più rapido l’intervento, minimizzando il tempo di fermo».

Una nuova linea di dentatrici a creatore
La nuova dentatrice a creatore EVO 400 CNC di Comur può essere dotata di un compattatore di trucioli, che riduce il volume, facilita lo smaltimento e consente il recupero della quasi totalità dell’olio intero utilizzato

Il futuro della produzione in casa Comur

La nuova EVO 400 CNC rappresenta per l’azienda la standardizzazione di una nuova serie che vedrà presto l’affiancamento di altri modelli. «La prossima macchina – conclude Matteo Tonelli – sarà costruita sulla stessa struttura della 400, con modifiche apportate alla testa portacreatore e alla tavola porta pezzo che, ridotte in misura, saranno più snelle, rapide e dinamiche. Sarà dunque una taglia più piccola, una 200. Il passo successivo sarà invece la realizzazione di una dentatrice a stozzare, sfruttando il basamento della EVO 400 già studiato per questo scopo. Rispetto alle nostre già note esecuzioni di dentatrice a coltello, la nuova macchina potrà contare su un plus tecnologico e di caratteristiche. sarà infatti provvista di asse Z, con regolazione della corsa di dentatura da CN, e sarà dotata anche di guida elettronica.; che consentirà di generare dentature sia diritte che elicoidali, senza aver bisogno di alcun set-up meccanico».

(di Gianandrea Mazzola)

Articoli correlati

microingranaggi

Taglio di precisione di microingranaggi

EMAG e MICROingranaggi rafforzano la loro collaborazione, mostrando i vantaggi di processi sempre piĂą efficienti nella produzione e lavorazione di