La Quarta Rivoluzione Industriale secondo Rittal

Condividi

Il prossimo futuro dell’industria sarà caratterizzato da una continua crescita della commistione tra realtà fisica e mondo digitale. Siamo infatti all’alba della “Quarta Rivoluzione Industriale”, o Industry 4.0. Gli effetti di questa rivoluzione sul mondo produttivo ed in particolare sul settore petrolchimico sono stati il tema portante della partecipazione di Rittal all’ultima edizione di mcT Tecnologie per il Petrolchimico, che si è tenuta a Milano lo scorso 28 novembre.

Giuseppe Leto, product manager di Rittal, con la presentazione dal titolo “Gli oggetti industriali intelligenti”, destinata ad illustrare l’effetto dell’integrazione di tecnologie informatiche ed elettroniche in materiali, apparecchiature e ambienti, ha illustrato come l’intero sistema produttivo diventerà più snello e come troveranno sempre maggior spazio logiche “smart” di produzione distribuita in rete, in grado di aumentare l’efficienza dei processi.

Rittal affronta questo rapido cambiamento tecnologico proponendo già da ora soluzioni in linea con tale nuova realtà. Sistemi per Data Center ad elevata efficienza, disponibilità di dati digitali per tutti i prodotti, ampio utilizzo dei sistemi RFID, strumenti di progettazione all’avanguardia, completa tracciabilità dei prodotti, attenzione alla security ed agli strumenti di monitoraggio sono infatti caratteristiche principali di Industry 4.0 che già oggi contraddistinguono l’offerta Rittal.

Articoli correlati

Metalmeccanica: la produzione italiana

Nel terzo trimestre del 2023 l’attività produttiva metalmeccanica in Italia, sostanzialmente ferma nella dinamica congiunturale, risulta ancora in sofferenza rispetto

Manutenzione nell’Industria 5.0

Nel decennio scorso abbiamo conosciuto la quarta rivoluzione industriale, processo orientato alla produzione industriale automatizzata e interconnessa. Successivamente, con l’evoluzione