Microinverter GA500 Yaskawa: bilanciamento della potenza e semplicità di gestione

Il nuovo microinverter GA500 Yaskawa si distingue per la compattezza e la capacità di controllare motori a induzione, a magnete permanente e sincroni a riluttanza, garantendo le migliori prestazioni di controllo ed un consumo energetico ridotto al minimo, grazie anche due innovative ed esclusive modalità di controllo motore: EZ Vector Control (modalità completamenteTuning-Less) e Advanced Open Loop Vector, con prestazioni di controllo tipiche dell’anello chiuso.

L’integrazione in sistemi e macchinari è resa estremamente semplice da funzioni come DriveWizard Industrial®– per la configurazione mediante una procedura guidata  ed una facile ottimizzazione dei processi grazie al monitoraggio completo e all’oscilloscopio integrato, disponibile anche in versione mobile per tablet e smartphone via USB-OTG o Bluetooth – o DriveWorksEZ® – che offre un ambiente di programmazione grafico basato su icone e funzionalità drag-n-drop, utili a personalizzare l’inverter scegliendo tra oltre 400 blocchi di funzioni programmabili quelli più adatti a rispondere ai requisiti di macchine e applicazioni, senza aggiungere altri hardware di controllo.

La funzione integrata STO (Safe Torque-Off, SIL3/PLe) a doppio canale permette l’integrazione delle funzioni di arresto di emergenza nelle macchine, mentre Function Block testati e verificati consentono un’implementazione di rete veloce e priva dei più comuni problemi. Gli inverter GA500 supportano infatti diversi protocolli di comunicazione industriale per facilitare il più possibile la connessione alla rete di automazione di fabbrica.

I microinverter GA500 Yaskawa sono costruiti per funzionare a lungo

Il design robusto con PCB rivestiti consente un funzionamento fino a 50°C senza declassamento di potenza, mentre le funzioni di monitoraggio della macchina e del tempo di vita residuo prevengono il rischio di fermi improvvisi.
Le ventole di raffreddamento, che si azionano solo quando è necessario, riducono ulteriormente i consumi e allungano gli intervalli di assistenza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here