Aerei più aerodinamici con la “pelle di squalo”

Lufthansa ha collaborato con BASF per realizzare uno speciale film adesivo capace di migliorare l’aerodinamicità dei velivoli. AeroShark, questo il nome del prodotto, è il risultato di un approccio biomimetico: si ispira alla pelle degli squali che, a differenza degli altri pesci, non possiedono squame ma denticoli dermici, particolari scaglie in grado di aumentare la loro idrodinamicità. La pellicola è formata da una trama a coste di piccole sporgenze a forma di prisma, ciascuna alta solo 50 micrometri, che replicano l’effetto dei denticoli. Applicati sulla superficie della fusoliera e sulla carenatura inferiore dell’aereo possono ridurre la resistenza dell’aria, migliorando l’efficienza del volo e riducendo il consumo di carburante e di conseguenza le emissioni. La pellicola è facile da applicare anche su grandi aerei commerciali ed è molto resistente a temperatura, pressione e raggi UV.

Al via la sperimentazione nei cieli

I primi aerei che sperimenteranno AeroShark saranno i Boeing 777-300ER della Swiss: la compagnia aerea svizzera ha infatti dichiarato che applicherà la soluzione a tutta la sua flotta, abbattendo di oltre 4.800 tonnellate il consumo di carburante e di 15.200 tonnellate la produzione di emissioni inquinanti.